Digital Foundry torna ad analizzare The Last Guardian, l'ultimo progetto di Fumito Ueda esclusiva PlayStation 4. Nel video vengono messe a confronto le differenze grafiche avute tra le varie versioni di gioco.

Come tutti sappiamo il titolo ha avuto uno sviluppo di circa 9 anni, passando prima per PlayStation 3 per poi approdare definitivamente su PlayStation 4. Il video rilasciato dal canale tech mette a confronto proprio le differenze tecniche e grafiche che sono intercorse tra queste varie versioni.

Nonostante la durata di sviluppo, il gioco ha ricevuto nel tempo vistosi miglioramenti grafici anche se le texture e il mondo di gioco danno quella sensazione di "old-gen". Tutto sommato però, sempre secondo Digital Foundry, il titolo ne è uscito bene.

Vi lasciamo ora al video di analisi, augurandovi buona visione.

Devo giocare Ico e Shadow of the Colossus prima di The Last Guardian?

È oramai in dirittura d'arrivo The Last Guardian, titolo annunciato per la prima volta nel lontano 2007. Il gioco in questione è diretto da Fumito Ueda, creatore, nel passato, anche di videogame quali Ico e Shadow of the Colossus.

La domanda che dunque si pongono molti utenti in questo periodo è se tali titoli del passato siano in qualche modo collegati al nuovo.

La risposta in realtà è molto semplice ed è negativa: per quanto alcuni momenti sul finale di Shadow of the Colossus possano rimandare ad Ico, infatti, si tratta di storie sostanzialmente diverse.

Ciò che invece un giocatore può imparare sono lo stile del gameplay e dello storytelling, in quanto molto simili tra di loro.

Detto questo, è comunque consigliato prendersi i due titoli del passato se non altro perché anche al giorno d'oggi possono risultare un'esperienza molto edificante per i videogiocatori di tutto il mondo.

Fonte

[wp_ad_camp_1]