Sul nostro canale YouTube trovate la nostra video recensione di Dishonored 2.

Le voci:

  • Jonathan Campione - redattore
  • Paolo Sirio - caporedattore

Se avete letta la nostra recensione di Dishonored 2, avete già un'idea di come la pensiamo riguardo a questo (magnifico) gioco di Arkane Studios e Bethesda.

Nel caso, vi lasciamo uno stralcio appena dopo il filmato. Buona visione!

"Dishonored 2 fa proprio il tema della dualità proponendoci un doppio protagonista: Emily Kaldwin e Corvo Attano. I due personaggi, tra cui i giocatori sono chiamati a scegliere all’inizio di una storia narrata in un tono molto asciutto attraverso dialoghi e vignette, sono sostanzialmente diversi l’uno dall’altro; e, probabilmente, nel tentativo di differenziarli Arkane Studios ha reso senza volerlo Corvo interessante in una misura minore.

La mia run principale l’ho fatta con Corvo, se non altro per un senso di continuità, ma ho potuto notare che l’arsenale di poteri sbloccabili e potenziali è piuttosto povero, e il titolo della software house transalpina sembra suggerire un approccio stealth “vecchio stampo”, senza poteri o quasi. Lo consiglierei per quanti non volessero ricorrere troppo ai poteri, perché in caso contrario la delusione potrebbe essere dietro l’angolo.

Emily, al contrario, ha un armamentario fantastico. Alcuni poteri sono semplicemente troppo divertenti da usare, come ad esempio Domino, che permette di collegare la morte di un nemico a quella di un altro. C’è una differenziazione che sa di squilibrio, insomma, ma nulla vieta di iniziare una partita diversa, con salvataggi diversi (impersonando Emily, una maggiore consapevolezza è di grande aiuto), per godersi delle esperienze di assassinio silenzioso più alternative di quanto ci si potesse aspettare".

[wp_ad_camp_1]