Si può candidamente ammettere che Dishonored 2, in quanto titolo fondamentalmente stealth, non sia un gioco per tutti, in special modo per chi non ha la pazienza sufficiente di aspettare il momento giusto o cercare una strada più nascosta.

Il titolo di Arkane Studios è infatti particolarmente punitivo, con guardie che non aspettano altro di sentire il minimo rumore di passi per girarsi verso il povero giocatore, magari appena uscito da Dunwall e non ancora dotato di armi o poteri sufficienti ad affrontarle.

Per fortuna, in aiuto al player di cui sopra è arrivato niente meno che il co-creative director Harvey Smith, il quale ha postato un lungo articolo spiegando la maniera migliore per affrontare le avventure di Emily e Corvo.

Dishonored_2_QC_01_1470339134

Dishonored 2, i suggerimenti

  • Il gioco supporta qualsiasi approccio, sia esso stealth, armi in pugno o un mix dei due. Il team ha lavorato alacremente su questo punto, in modo tale da venire incontro alle esigenze di varie tipologie di player.
  • È consigliabile guardarsi attorno alla ricerca di passaggi alternativi, siano essi vicoletti, pèorte e finestre aperte, tetti, tunnel o acquedotti.
  • Se decidete un approccio combattivo non dimenticate di parare e contrattaccare quando il nemico è sbilanciato. Il tutorial iniziale serve proprio per allenarvi in ciò.
  • Per ogni mossa di combattimento letale, ne esiste un'altra non letale (soffocamento, attacco dal'alto...) e tecnicamente è possibile completare il gioco senza uccidere una sola persona.
  • La difficoltà non è bloccata. Se trovate il gioco troppo semplice o troppo difficile, potete sempre modificarla.
  • Provate a giocare stealth. Avanzare furtivamente, giocare in modo non letale e simili, aumenta la tensione e il dramma narrativo.
  • Lo stealth è basato sui campi visivi dei nemici e le coperture. L'oscurità aiuta se distanti, ma da vicino risulta importante la linea di vista. Se in prossimità di avversarsi, dunque, cercate di nascondervi.
  • Non dimenticate di sporgervi! Se il copro è dietro qualcosa tipo un muro, potete sporgervi e osservare ciò che si trova più in là.
  • Prima di aprire le porte sbirciate attraverso i buchi delle serrature.
  • Guardate in alto! Andate in verticale quando potete. Tetti, cornicioni, condutture... Sono tutti ottimi mezzi per evitare incontri spiacevoli.
  • Tranne che non stiate giocando per ottenere l'achievement Fantasma, evitate di caricare la partita appena scoperti, continuate a giocare e vedete come procede l'incontro.
  • Ricordate di distrarre i nemici lanciando bottiglie o attivando una sveglia.
  • Origliate ciò di cui parlano i nemici distratti. Questo vi permetterà di assorbire più informazioni sul mondo e gli eventi attorno a voi. Origliare, a volte, aggiorna i vostri obbiettivi.
  • Allo stesso modo ascoltate gli altoparlanti e leggete i cartelli.
  • Ricordate che spesso i personaggi hanno più cose da dire, quindi continuate a parlare con loro o parlateci nuovamente.
  • Anche note e libri aggiungono profondità al mondo e agli eventi.
  • Utilizzate il Cuore per localizzare Rune e Amuleti d'osso. L'oggetto sarà inoltre in grado di parlarvi, dandovi nuovi dettagli su luoghi e personaggi.
  • Non dimenticate di assegnare gli Amuleti d'osso e rivedeteli periodicamente. In Dishonored 2 potrete anche crearne di vostri.
  • Se avete finito il titolo almeno una volta e volete un'esperienza nuova, provate a giocare senza poteri speciali, rispondendo "no" all'Esterno.
  • È possibile disabilitare l'interfaccia utente, inclusi gli indicatori d'obbiettivo.
  • Settate la brillantezza del gioco in modo tale che il nero sia sul serio nero. Il gameplay ne gioverà parecchio.
  • Il salvataggio veloce è vostro amico.
  • Se vi è piaciuta l'esperienza considerate di rigiocarla, magari con un personaggio, poteri o approcci differenti. Con la nuova partita avrete già una conoscenza base del mondo e questo vi permetterà di scoprire nuove aree nonché capire appieno Dishonored 2.
[wp_ad_camp_1]