The Last Guardian, titolo inizialmente atteso per PlayStation 3 per poi essersi spostato sull'attuale console Sony, è finalmente entrato in fase Gold.

Annunciato inizialmente durante l'E3 del 2009, dopo 10 anni di travagliato sviluppo il titolo entra finalmente in quella fase in cui vengono masterizzate le prime copie del prodotto finito.

Seppur l'entrata in fase Gold sia stata data in modo "ufficiosa" attraverso il tweet del Producer Jun Hoshino (ora rimosso), Sony non tarderà ad annunciare la notizia in modo ufficiale.

Ricordiamo che The Last Guardian è atteso per il giorno 7 dicembre in esclusiva per PlayStation 4.

the-last-guardian_ps4-1087

Il rating di The Last Guardian ci rivela dettagli sul gameplay

The Last Guardian è uno dei titoli più attesi per PlayStation e nonostante i ripetuti ritardi nell'uscita del gioco sembrerebbe proprio che il 6 dicembre possiamo mettere le mani sull'ultimo capitolo della trilogia iniziata anni addietro su PlayStation 2 con Shoadow of the Colossus.

Oggi è stato rivelato il rating per il titolo e, senza sorpresa, troviamo la presenza di fantasy, violenza, sangue e la T che indica che il gioco è adatto ad un pubblico di adolescenti, ma è nella descrizione del gameplay che possiamo trovare qualche dettaglio interessante.

"Questo è un gioco action-adventure in cui i gioatori controllano un giovane ragazzo che esplora rovinee risolve puzzle con il suo amico gigante (Trico). Il giocatore può comandare Trico aprire passaggi bloccati o colpire nemici con un attacco elettrico che spara dalla sua coda.

I nemici in aratura si rompono in pezzi in genere; allo stesso modo i soldati a volta perdono pezzetti di carne o simboli rossi quando vengono feriti. In alcuni livelli, il protagonista può prendere l'elmo dei nemici caduti, anche se non viene mostrata nessuna violenza.

I filmai invece mostrano scene di violenza e sangue occasionali: Trico attaccato da lance o spade; Trico che perde sangue dalle ferite".

Cosa ne pensate di queste nuove informazioni?

[wp_ad_camp_1]