La demo di Pokémon Sole e Luna, i due nuovi titoli di settima generazione in arrivo il 23 novembre su Nintendo 3DS, èè finalmente arrivata e io, da buon appassionato, non potevo esimermi dallo spolparla tutta anche se l'esperienza non è stata esaltante come avevo immaginato.

La demo è leggermente più grande di quella pubblicata per Rubino Omega e Zaffiro Alpha e offre una panoramica abbastanza ampia su quelle che saranno le novità principali nel gameplay dei due nuovi titoli oltre a darci la possibilità di ottenere un Greninja speciale con l'abilità Mutaforma che gli permette di trasformarsi nella Forma di Ash nel momento in cui manderà KO un pokémon avversario.

Anche se nella demo non c'è un riferimento preciso al celebre allenatore della serie animata sembra essere palese che sia stato proprio lui a inviarci il pokémon visto che troveremo la Poké Ball assieme ad una lettera di un caro amico che ci vuole augurare buona fortuna per la nostra nuova avventura ad Alola. E noi ci siamo trasferiti da Kanto.

In questa brevissima versione di gioco saremo in grado di fare essenzialmente tre cose, affrontare una prova delle isole con il professor Kukui, affrontare una sfida, piuttosto noiosa, di cattura di pokémon selvatici e girovagare per le location molto caratteristiche dell'isola.

Da questa demo appare palese che il titolo finale sarà esageratamente grande e pieno zeppo di contenuti visto che le piccole cose da fare, e da visitare, in questi scarsi minuti di gioco sono tante anche se non molto esaltanti.

Come funziona la demo di Pokémon Sole e Luna

Fare fotografie a quattro pokémon o sfidare tutti gli allenatori di un percorso o rompere tutte le rocce di un determinato luogo non rappresentano proprio dei compiti per i quali essere eccitati anche se la speranza è che le piccole side quest presenti nel titolo completo abbiamo una profondità maggiore del semplice farmare questa o quella cosa.

Come si diceva la “main quest” presente nella demo ci farà affrontare la prova del professor Kukui, amatore del tipo Drago, che ci chiederà di fotografare 4 esemplari del suddetto tipo all'interno di una grotta. Questo ci porta ad esplorare una delle nuove meccaniche presenti all'interno del gioco, il PokéVisore, che ci permetterà, appunto, di fotografare i piccoli mostriciattoli nel loro habitat naturale in pieno stile Pokémon Snap.

Questo, almeno nella versione dimostrativa, sembra spaventare i poveretti selvatici che ci attaccheranno senza pensarci due volte. A metterci, fra tantissime virgolette, i bastoni fra le ruote c'è il Team Skull e Plumeria, uno dei luogotenenti, che sbaraglieremo facilmente grazie alla mossa Z di tipo Elettro fruibile attraverso un Pikachu che ci viene prestato e un Cerchio Z ottenibile da Kukui dopo aver completato la sua prova.

Completata la main quest della demo non ci resta che esplorare le meraviglie offerte da Hau'Oli, la ridente cittadina che ci troveremo ad esplorare. In realtà sono davvero pochi i luoghi esplorabili e non offrono altro che dialoghi piuttosto simpatici che fanno riferimento alle vecchie generazioni oppure a specialità locali dell'isola.

Di particolare impatto è la possibilità di utilizzare un Tauros all'interno del PokéTrasporto, una delle meccaniche decisamente più apprezzate di questa demo e probabilmente dell'interno gioco viste le grandissime possibilità di esplorazione che apre.

pokémon sole e luna
Le creature più curiose non mancano nel nuovo Pokémon.

E poi andare in giro, in città, in groppa ad un Tauros non ha prezzo, il piccolo bambino che è in me ha avuto un sussulto. Vi sono anche alcuni particolari NPC che ci parlano di eventi che dovrebbero avvenire più in la all'interno della demo, fra 5, 18 e 24 giorni per essere precisi.

Non è chiaro a cosa si riferiscano questi figuri o se realmente, nella date indicate, ci sarà qualcosa di più da fare all'interno di questa demo speciale anche se le speranze sono molte e non dovrebbe essere troppo difficile riuscire ad ottenere effettivamente qualcosa di più.

Nella demo di Rubino Omega e Zaffiro Alpha c'erano delle missioni da fare giornalmente quindi è altamente probabile che fra cinque giorni ci sia qualcosa in più da fare all'interno di Hau'Oli, chissà… Magari potremo scoprire qualche nuova forma Alola.

Una piccola chicca offerta da questa versione di gioco è rappresentata dalla rivelazione della forma Alola di Dugtrio, un fashionissimo e biondissimo pokémon hawaiano, che è possibile scorgere randomicamente (nel senso che non tutti i giocatori saranno in grado di accedere a questo luogo) il pokémon sulla spiaggia.

Concludendo, la demo speciale di Pokémon Sole e Luna non ha fatto che contribuire alle altissime aspettative che personalmente ho verso il gioco completo e ha aperto a numerose speculazioni in merito alle offerte della settima generazione. In più è stata una miniera d'oro per i data miner che hanno avuto modo di estrapolare numerose, forse troppe, informazioni sul gioco completo.

Il 23 novembre sarà un grande giorno per tutti noi Allenatori, e questa demo non è che la prova di quanto Sole e Luna rivoluzioneranno in positivo la saga di Pokémon.

[wp_ad_camp_1]