Al contrario di quanto visto nei giochi, la maggior parte del film di Assassin's Creed sarà ambientato ai nostri giorni. Per quanto riguarda invece le scene ambientate nel quindicesimo secolo in Spagna, l'attore protagonista Michael Fassbender dovrà imparare e parlare lo spagnolo.

Durante le riprese, i normali dialoghi in inglese non hanno convinto il regista, che ha optato per lo spagnolo: "Da un gusto ricco ed esotico al film" ha detto. "Sono contento che la produzione mi abbia assecondato. Abbiamo provato prima con l'inglese ovviamente, ma quando abbiamo sentito quei bellissimi dialoghi in spagnolo è stato evidente che avremmo scelto quello". Presumibilmente, tutte le scene saranno sottotitolate.

Assassin's Creed sarà disponibile nelle sale il 21 dicembre, e avrà come attori anche i premi Oscar Marion Cotillard e Jeremy Irons.

assassins_creed_movie_2016

Assassin's Creed: Il film sarà ambientato al 65% nel presente

Come già annunciato, la maggior parte del film di Assassin's Creed sarà ambientata nel presente, esattamente il 65% con il restante 35% nel passato, se vogliamo essere precisi. Nei giochi invece, molte avventure prendevano vita in scenari storici, come la Roma rinascimentale, la rivoluzione francese o l'America coloniale.

Riguardo alla scelta di usare il presente come base del film, l'attore principale Michael Fassbender ha spiegato il perchè.

"Ci sono alcune cose che vogliamo mantenere come nei giochi" ha detto. "Ma ce ne sono altre che vogliamo aggiungere agli eventi dei giochi stessi. Non è un videogioco quello che stiamo facendo, ma un film. Stiamo creando un esperienza cinematica, in modo tale da introdurre nuovi elementi nella trama."

Fassbender, nominato due volte per un Academy Award, reciterà nel film interpretando due personaggi: l'eroe dei nostri giorni Callum Lynch e il suo precursore, Aguilar.

[wp_ad_camp_1]