Katsuhiko Ichii, CEO della divisione europea di Capcom, ha ammesso che la versione VR di Resident Evil 7 è un po' troppo paurosa per i suoi gusti.

"Onestamente, la trovo un po' troppo spaventosa, ma dipende tutto dalla persona stessa. Alcuni potrebbero giocare parte del titolo e altri interamente in realtà virtuale, e altri ancora potrebbero giocarlo solamente via schermo. È una scelta personale", ha dichiarato infatti il CEO.

Alle parole di Katsuhiko Ichii si aggiungono inoltre quelle del direttore di marketing Antoine Molant: "creando il gioco, il team di sviluppo l'ha approcciato come fosse un normale gioco non inteso per la realtà virtuale e vi ha inserito molti momenti di scary jump. Detto ciò è indubbio che ci stiamo assicurando che il gioco in realtà virtuale non possa mettere sul serio il giocatore in pericolo".

Ricordiamo infine che Resident Evil 7: Biohazard è stato annunciato durante l'E3 del 2016 ed è atteso per gennaio 2017 su PC, PlayStation 4 e Xbox One e che supporterà PlayStation VR.

[wp_ad_camp_1]