Dopo i recenti avvenimenti che hanno visto come protagonisti G2A e tinyBuild, il famoso sito di vendita di key per videogiochi ha deciso di correre ai ripari.

Ricordiamo che circa una settimana fa i publisher di Punch Club hanno accusato G2A di aver venduto illegalmente chiavi del proprio gioco per un valore di circa 450.000 dollari, chiavi probabilmente acquistate in precedenza sullo stesso store di tinyBuild, ma pagate con carte di credito rubate.

Non è nemmeno la prima volta che G2A entra nel mirino degli sviluppatori, ricordiamo ad esempio lo scalpore che fece nel 2013 la richiesta di Unknown Worlds Entertainment di bloccare su Steam 1341 chiavi di Natural Selection 2, per le quali, oltre a non ottenere i soldi dovuti, si sono visti recapitare anche svariate multe per un totale di oltre 60.000 dollari di perdita.

"In qualità di leader nel mercato dei giochi digitali, riconosciamo la nostra responsabilità di servire il bene maggiore a favore dell'intera industria del gioco", si legge in una dichiarazione di G2A.

"I recenti avvenimenti hanno dimostrato che abbiamo bisogno di muoverci il più velocemente possibile in modo da introdurre nuovi benefici, progettati avendo in mente gli sviluppatori ed invitando questi ultimi a giocare un ruolo ancora più importante nella creazione del mercato del futuro."

Ringraziando giocatori e sviluppatori che hanno fornito i propri feedback, G2A ha dunque presentato tutta una serie di nuove regole che, dopo un periodo di test, dovrebbero entrare in vigore dal prossimo 29 luglio 2016.

In primo luogo, gli sviluppatori potranno applicare una royalty pari fino al 10% per ogni chiave venduta su G2A da rivenditori di terze parti.

Le vendite effettuate direttamente dai creatori di un gioco saranno poste in cima alle liste di ricerca in modo da fornire maggiore visibilità e trasparenza, inoltre gli stessi sviluppatori potranno creare una vetrina virtuale per i propri prodotti ed eventuali promozioni.

Oltre a ciò G2A offre G2A Pay come integrazione gratuita per gli sviluppatori, a protezione dei propri siti web e per mitigare i fattori di rischio, inoltre fornirà loro accesso ad un database dedicato, in modo tale che i programmatori possano verificare direttamente e facilmente vendite e volumi di traffico in modo da identificare azioni fraudolente.

Il sito di vendita di key ha annunciato anche l'intenzione di espandere il proprio modello dedicato di account manager per supportare gli sviluppatori e rispondere alle loro domande, in primis quelle rivolte alla sicurezza, nonché di introdurre la possibilità per i giocatori di finanziare direttamente le proprie case preferite.

Infine verrà ampliato il programma di traduzione multilingue per aumentare il pubblico virtuale degli sviluppatori, in special modo quelli indipendenti.

[wp_ad_camp_1]