Fumito Ueda in un'intervista rilasciata alla rivista Edge ha spiegato come il design di The Last Guardian sia stato largamente influenzato dai limiti hardware di PlayStation 4, limiti che il game designer ha sempre tenuto a mente nei suoi progetti.

In tutti i suoi titoli Ueda, infatti, costruisce le sue idee e i suoi giochi sulla base dell'hardware che si trova davanti quindi non è l'idea a nascere e ad essere adattata alle specifiche tecniche della console ma è l'hardware stesso che lo influenza nella fase di creazione e sviluppo di un'idea.

Udea ha dichiarato anche di essere preoccupato per il lancio di The Last Guardian sopratutto per lo sviluppo alquanto travagliato che ha avuto il titolo.

"Mentirei se dicessi di non nutrire nessuna preoccupazione in merito a The Last Guardian", confessa Ueda, "un altro titolo in cui puoi controllare completamente un'altra creatura non è più piacevole per me vista la grande moltitudine di titoli simili sul mercato. Ne ho abbastanza" conclude il designer nipponico.

Ricordiamo che non abbiamo ancora una data d'uscita ufficiale per il titolo anche se sappiamo che verrà pubblicato entro la fine di quest'anno.

Fonte

[wp_ad_camp_1]