Nel corso della vita ci imbattiamo in centinaia, se non migliaia di persone, ma quelle in grado di lasciare un segno indelebile e condizionare il nostro avvenire si possono facilmente contare sulla punta delle dita. E cosa accadrebbe se, improvvisamente, una di esse venisse a mancare? Che impatto avrebbe sul nostro futuro?

I ragazzi di Sassybot Studios si sono a lungo posti questo pungente interrogativo al quale hanno cercato di rispondere con Fragments of Him, opera videoludica che affronta questa delicata tematica attraverso un realismo a dir poco disarmante.

Fragments of Him ha inizio proprio quando la maggior parte dei giochi finisce, ossia con la morte del protagonista. Il titolo è infatti incentrato sull’improvvisa scomparsa del giovane Will, coinvolto in un tragico incidente d’auto, e mostra gli effetti che questo evento ha generato nella vita dei suoi cari.

L’opera sviluppata dallo studio olandese ci permette di rivivere i momenti più importanti della vita del ragazzo attraverso i vividi ricordi dalle persone a lui più vicine: il suo fidanzato Harry, la sua ex-ragazza Sarah e la nonna paterna Mary, che lo ha cresciuto sin dalla tenera età.

Attraverso il ritratto di un’esistenza spezzata nel fiore degli anni, il dolore legato alla perdita di una persona amata ci assale e ci accompagna per tutta l’avventura, consci del fatto che ognuno dei suoi cari porterà per sempre un frammento di Will con sé, proprio come un prezioso gioiello da custodire gelosamente e tenere lontano dagli sguardi indiscreti.

Per lo sviluppo del titolo, Sassybot ha attinto ad una tecnica narrativa piuttosto singolare, presentandoci ogni singola scena dall’esterno, ma rendendoci allo stesso tempo partecipi dell’azione. Nel gioco non impersoneremo alcuna entità precisa, ma ci limiteremo a seguire la storia da vicino, come una figura invisibile che vaga tra i ricordi dei narratori. E avremo bisogno di interagire con gli oggetti e con i diversi individui per proseguire, altrimenti il flusso narrativo si bloccherà, in attesa di un nostro input.

Le memorie si susseguono lente nelle menti dei tre personaggi più cari a Will, rievocando frammenti di una vita passata, rimorsi, gioie e incertezze legate alle azioni compiute assieme a lui. La storia, seppur a tratti fin troppo lenta, riesce subito a catturare la nostra attenzione e a coinvolgerci sempre più con il passare del tempo, tanto da farci provare un velato senso di malinconia per la morte del ragazzo e le conseguenze che quest’evento ha generato.

Soprattutto, Fragments of Him ci spinge a riflettere sulla nostra esistenza e sull’impatto che produrrebbe un evento analogo nella nostra quotidianità. Il messaggio che gli sviluppatori vorrebbero diffondere è semplice, ma forte: il destino è imprevedibile, perciò dovremmo circondare d’amore i nostri cari e apprezzare ogni singolo momento passato assieme a loro, ricordandoci di non dare nulla per scontato.

Fragments_of_Him-06
L’ambientazione monocromatica del gioco sottolinea in maniera netta il dolore.

L’ambientazione monocromatica del gioco sottolinea in maniera netta il dolore, il vuoto causato dall’improvvisa perdita della persona amata nel fiore dei suoi anni, per di più in un evento del tutto inaspettato. Allo stesso modo, la scelta di donare un volto ai soli protagonisti evidenzia come gli sviluppatori abbiano voluto concentrare ogni singola attenzione sulla storia narrata, in modo da renderla quanto più diretta e sincera possibile. La folla che circonda Will e i suoi cari è ridotta ad una massa indefinita, dei meri manichini accidentalmente sopraggiunti negli stessi luoghi frequentati dai personaggi principali.

I flussi di pensiero sono realistici e non scadono mai nel banale, tracciando un profilo del protagonista ben delineato e permettendoci inoltre di confrontarci in maniera netta con le emozioni dei narratori. Il doppiaggio è invece un po’ troppo piatto, impedendo così al titolo di raggiungere una carica emotiva più intensa, la quale avrebbe certamente assicurato tutt’altro impatto nei giocatori. La colonna sonora, seppur ridotta all’essenziale, riesce a catturare l’attenzione degli ascoltatori assorti nella narrazione, trasportandoli in un tunnel d’emozioni tra loro contrastanti.

Fragments of Him si rivela una gradita sorpresa all’interno del vasto panorama videoludico, in grado di catturare l’attenzione del pubblico facendo leva su una solida struttura narrativa piuttosto che sulle meccaniche di gioco.  Le tematiche affrontate da questo titolo in poco più di due ore sono di forte impatto e, nonostante un ritmo a volte fin troppo lento, contribuiscono a far riflettere i giocatori sul corso della vita e sull’importanza di avere le persone più care al proprio fianco.

Decisamente un titolo da non lasciarsi sfuggire se si è in cerca di una storia che esula dalle normali temi trattati da titoli ben più blasonati.

[wp_ad_camp_1]