In casa Warner, sponda DC Extended Universe, sembra davvero non esserci pace. Batman v Superman: Dawn of Justice, pur totalizzando ottimi incassi ai botteghini, ha ricevuto valanghe di critiche. Il progetto che porterà alla Justice League su grande schermo è ormai avviato - le riprese sono iniziate già da qualche settimana - ma per quanto riguarda i film stand alone dei vari supereroi DC Comics ci sono ancora molti dubbi.

Già Seth Grahame-Smith, che era stato incaricato di dirigere 'The Flash', ha abbandonato la produzione del film per "divergenze creative".  Ma non è finita qui: secondo alcuni rumor anche il regista destinato al film su Aquaman del 2018, James Wan, è in procinto di gettare la spugna. Questa notizia arriva dal sito Birth.Movies.Death, che non riporta i motivi di questa ulteriore ed eventuale decisione. Fatto sta che, in casa Warner. serpeggiano dubbi e malumori sulla conferma di Zack Snyder al timone di 'Justice League' e queste dicerie, evidentemente, si stanno ripercuotendo anche sui singoli Flash e Aquaman.

Il regista di Batman v Superman: Dawn of Justice ha ricevuto critiche piuttosto aspre, ma la produzione di Justice League è cominciata praticamente quasi in contemporanea con il rilascio del film che ha visto contrapposti l'ultimo figlio di Krypton e il Cavaliere Oscuro.

Un eventuale cambio in corsa, probabilmente, svalorizzerebbe tutto il lavoro fatto finora e Warner Bros. ha quindi deciso di continuare su questa strada.

[wp_ad_camp_1]