Nintendo entra tiepidamente nel futuro con il suo nuovo sistema di account, quello che sostituisce il vetusto Club Nintendo. Si chiama MyNintendo ed è attivo già da ora, raggiungibile al seguente indirizzo.

Il portale è ovviamente collegato al Nintendo Network ID, anche se può funzionare in modo del tutto autonomo con un normale account creato per l'occasione. MyNintendo permette anche di collezionare punti divisi in tre tipologie.

Quelli legati a Miitomo che si auto-alimentano in un certo senso, si generano con l'app ed attraverso le sue monete è possibile riscattarne nuovi premi. Ci sono poi altre monete di platino che si cumulano con il pool delle "monete Miitomo", le quali si riscattano con azioni semplici come accedere all'eShop ogni tanto, sincronizzare gli account dei social network, e così via. Le monete d'oro, invece, sono legate agli acquisti all'interno del eShop in proporzione all'importo dello stesso. Con questa valuta si possono riscattare premi che vanno da sconti per alcuni titoli, contenuti aggiuntivi ed altro.

Ma la vera notizia è che Miitomo è pronto a scaricare le batterie dei nostri dispositivi. Cos'è 'sto Miitomo? Immaginate se Facebook fosse stato progettato da Iwata ed avete la risposta. I protagonisti sono, neanche a dirlo, i Mii, i quali possono essere creati con una cura certosina partendo dall'editor estetico, fino alla scelta del tono di voce e dell'atteggiamento con il quale si pongono. Nintendo avrebbe potuto fare il compitino e mettere due scemenze qua e là e chiudere tutto, ed invece no.

Le Miifoto, da condividere in ogni dove.
Le Miifoto, da condividere in ogni dove.

Miitomo sembra un'app come ce ne sono tante, ma c'è tanto di più da scoprire. La forza sta nella semplicità, dice: "Che ci faccio con Miitomo?". La chiave del funzionamento sta nell'interazione con i Mii dei vostri amici, precisamente rispondendo e facendo delle domande, e commentando le stesse. Con tutte queste azioni si ricevono monete speciali (oppure potete buttarci degli euro, fate voi) per acquistare vestiti per il vostro alter ego nintendoso.

Una chicca: Miitomo riconosce alcune parole e/o frasi, facendo reagire il vostro Mii nei commenti di conseguenza. Se scrivete "grande!" esulterà, così come con "ahahah" oppure "lol" si farà una risata, mentre si deprimerà per le frasi che contengono parole che richiamano la tristezza. Provare per credere.

Perché funziona, quindi? Perché attualmente, girando tra i miei contatti, c'è chi ha risposto "I Marò a casa" riguardo il loro desiderio più grande, oppure "la cacca" per le attività che stavano facendo in quel momento. È anche un'ottima maniera per conoscere meglio i propri amici, più di quanto non succeda con Facebook o Twitter, nonché per Nintendo per fare delle ricerche di mercato a costo zero, anzi guadagnandoci pure qualcosa dagli acquisti in-app. Quanto ci vuole a chiedere ai propri utenti cose come "Che ne pensi di Nintendo NX?", "Ti interessa la realtà virtuale?" oppure "Comprerai il nuovo The Legend of Zelda?".

Io, nel dubbio, compro un paio di power bank di riserva, perché il grado di assuefazione che mi sta dando Miitomo è del tutto inaspettato.

 

[wp_ad_camp_1]