In un'intervista con Daily Star, Remedy ha svelato i piani per un possibile sequel di Alan Wake.

A parlare delle intenzioni della software house è Thomas Puha, che ha spiegato il perché di tutti quegli easter egg presenti in Quantum Break.

"È quasi un'indicazione di quello che c'è nella mente di Remedy. Non prendete tutto ciò come una promessa", avverte Phua, "ma voglio dirvi che al momento abbiamo un'idea piuttosto chiara di quello che è il futuro di Alan Wake".

Alan Wake's Return potrebbe essere il prossimo gioco di Remedy Entertainment? Il trademark è stato registrato, dunque è possibile che la software house si stia riferendo proprio a tutto ciò.

Avete già visto gli easter egg di Alan Wake inseriti in Quantum Break?

[wp_ad_camp_1]