Frank O' Connor, responsabile della saga di Halo, si è lanciato negli ultimi giorni in una dichiarazione alquanto inaspettata: l'ex Bungie vorrebbe un Halo incentrato su una spedizione xenoarcheologica, in cui la componente shooter sarebbe del tutto messa a parte.

Queste le sue parole:

“Mi piacerebbe, in un gioco di questo franchise, andare a fare una spedizione xenoarcheologica all’anello Halo originale. Prendere alcuni scienziati, mandarli sull’anello e dover esplorare, raccogliere campioni, investigare come detective su alcuni misteri. E non sarebbero nemmeno richieste armi e sparatorie. Halo ha un universo che sicuramente potrebbe risultare divertente ed emozionante anche senza la parte shooter. Ecco, questo è uno di quei progetti su cui mi piacerebbe investire”.

Una sorta di ODST senza armi, insomma. E noi vi chiediamo: a quale studio Microsoft dovrebbe affidare l'arduo compito, come ha fatto con Creative Assembly per Halo Wars? Bungie, per il suo passato, e 343 Industries, per il suo presente, sono esclusi a priori.

Usate tutta la fantasia che avete (o proponete della sana real politik!) e diteci la vostra nei commenti.

[header_banner]