Shuhei Yoshida ha confrontato le lineup di fine anno delle due console current-gen, Xbox One e PS4, da un lato ammettendo che "per Natale non pubblicheremo nuovi titoli AAA", dall'altro puntando sui titoli third-party e spiegando che "la gente decide cosa acquistare sul lungo termine".

"La gente non guarda solo la lineup first-party quando decide cosa acquistare", ha spiegato il boss di Sony Worldwide Studios a Eurogamer.net. "Abbiamo grandi titoli third-party in uscita quest'anno - Call of Duty: Black Ops III, Assassin's Creed Syndicate, Star Wars Battlefront, Destiny: Il Re dei Corrotti è appena uscito così come Metal Gear Solid V: The Phantom Pain".

"Non c'è scarsità di grandi titoli disponibili per i giocatori su PlayStation 4. E la gente che prende una PlayStation 4 può anche prendere titoli come Bloodborne e Until Dawn: sono molto fiero dei giochi che stiamo pubblicando".

Riferendosi ad Uncharted 4: Fine di un Ladro, in uscita nel 2016, Yoshida ha spiegato che "la gente decide cosa acquistare sul lungo termine. Le console, una volta che le hanno acquistate, si aspettano di usarle per 5-6 anni. Avere titoli esclusivi e unici in arrivo nel prossimo futuro, a cominciare da Uncharted 4, deve giocare un ruolo da un punto di vista dei giochi first-party nell'aiutare le persone a prendere queste decisioni".

[header_banner]