Sara Jansonn, senior producer di Mirror's Edge Catalyst, ha rivelato che ogni oggetto è interattivo.

"Nessun oggetto presente nell'ambiente è solamente lì per bellezza. Si trova in quel preciso punto perché è un oggetto utile per il gameplay, qualcosa con cui si può interagire. Nel primo capitolo le springboard si potevano fare solmanete su certi oggetti, ma in Catalyst ovunque, basta essere all'altezza giusta. Fa tutto parte della libertà del giocatore", le parole di Sara Jansonn dichiarate durante un'intervista a GamesMaster Magazine.

Siete contenti di questa libertà che viene lasciata al giocatore oppure no?

Compra Mirror's Edge Catalyst su Amazon.

[header_banner]