Voi li finite i giochi? Concludete ogni titolo che iniziate?

Avete concluso l'ennesimo sparatutto da tre quarti d'ora morendo solo due volte, di cui una suicidandovi per la disperazione? I boss finali dei videogiochi sono talmente deboli che vi capita di spararvi sui piedi per compassione e non alimentare il loro complesso di inferiorità? Beh, sappiate che siete unici. O quasi.

Anzi, fate parte del dieci percento di videogiocatori che, secondo il veterano dell'industria Keith Fuller, riesce a terminare i videogiochi che inizia: "Il novanta percento dei giocatori non vedrà mai la fine dei titoli che inizia, tranne quando si va a vedere i filmati su YouTube", recitava così quattro anni fa il programmatore.

Una situazione che non è cambiata, anzi, è rimasta preossocché invariata. Stando ai dati di Steam, del PSN o di altri social network dedicati ai videogiocatori, la percentuale di coloro i quali concludono un determinato titolo si aggira intorno al 10-20%. Un numero bassissimo, che dubito possa avere un riscontro anche nella realtà.

Ma cerchiamo di capire il perché. Anzitutto c'è da considerare la difficoltà media che, sempre di più, tende ad abbassarsi per volere dei creatori. Questo per via del videogioco in sé, divenuto ormai uno strumento alla portata di davvero tutti quanti. Se pensate inoltre che, in sempre più casi, si necessita di svariate ore di gameplay per concludere al 100% un titolo, ecco che entra in gioco il fattore relativo agli impegni di una determinata fascia di utenza.

alien isolation cover 2

Se siete ragazzi che frequentano le superiori o l'università, non avrete problemi a passare interi pomeriggi o nottate (soprattutto durante l'estate) per concludere tutte le quest secondarie di The Witcher 3. Cosa un po' più difficile se si lavora o peggio, si ha una famiglia. Dei marmocchi.

Alcuni giochi controcorrente come i Souls fanno grande scalpore, divenendo famosi proprio per la loro difficoltà fuori dal coro. Un altro esempio analogo, seppur di gran lunga meno frustrante sotto alcuni punti di vista, è Alien Isolation. E neanche a farlo apposta, secondo i dati riportati dal PSN, solo il 15% dei giocatori (1 su 6) è riuscito a finire il survival horror dedicato allo xenomorfo. Situazione simile anche su Steam, dove risulta che la percentuale di chi ha terminato il gioco è di 17 punti.

Ecco, Steam. Un altro dato interessante in questa analisi è il numero di giochi acquistati poi lasciati nel dimenticatoio. Ho visto librerie sulla piattaforma Valve con tre zeri. Ma i giochi realmente conclusi quanti e quali sono? Un fenomeno alimentato soprattutto dal bassissimo costo dei titoli che, durante i saldi, vengono praticamente regalati dalla piattaforma. Per non parlare di terzi siti che regalano key a prezzi da caramelle.

Insomma, voi li finite i giochi? Concludete ogni titolo che iniziate? Dal canto mio ho lasciato per strada una marea di giochi, un po' per noia, un po' per mancanza di tempo e molto spesso perché non mi prendevano abbastanza. E voi?

[header_banner]