Hideo Kojima è intervenuto su Twitter spiegando le differenze di difficoltà tra Metal Gear Solid V: The Phantom Pain e il suo prologo, Ground Zeroes.

Ecco le parole del game designer giapponese:

"Se per voi è stato difficile giocare Ground Zeroes, penso che le cose andranno meglio con The Phantom Pain. Il feeling delle missioni è rimasto intatto, ma è migliorato molto: ci sono il sistema Fulton e il supporto di un partner. È diverso da Ground Zeroes che aveva uno spazio chiuso da dove non era possibile scappare.

Ho detto che il feeling delle missioni è rimasto intatto perché, basandomi sul feedback ricevuto dopo Ground Zeroes, The Phantom Pain non è confusionario. È stato adattato per essere più semplice da giocare".

Insomma, a quanto pare The Phantom Pain sarà più gestibile di Ground Zeroes grazie a una serie di accorgimenti e introduzioni nel gameplay. Fateci conoscere il vostro pensiero in merito: vi aspettiamo nei commenti per chiacchierarne insieme!

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain sarà disponibile dall'1 settembre su PC, PlayStation 4, PlayStation 3, Xbox One e Xbox 360.

[header_banner]