SpeedRunners è un ottimo gioco, considerando che si tratta dell’evoluzione di un titolo in Flash. Lo consiglio vivamente agli amanti del genere

In Accesso Anticipato su Steam da due anni, SpeedRunners è un platform-racing game, la cui componente principale è il multiplayer dov'è possibile sfidare altri tre giocatori, anche se come vedremo più avanti nel corso di questa recensione è disponibile anche una campagna.

Il gioco è molto semplice, e anche la premessa lo è: New Rush City è una città inventata minacciata da un pericoloso bombarolo e difesa da un numero spropositato di eroi, che proprio perché sono in esubero si giocano chi dovrà intervenire per sconfiggere il cattivone gareggiando tra di loro.

SpeedRunners ha un buon numero di personaggi, sbloccabili avanzando con i livelli e facendo punti esperienza, che permettono anche di sbloccare nuovi stage e nuove armi da utilizzare contro gli altri sfidanti.

Gli eroi come detto sono molti, e vanno dal protagonista della campagna in single player, Speedrunner, ad un improbabile Cosmonauta con una palla da biliardo come casco, da Unie con un corno sulla testa e una tutina rosa di spandex ad un coniglio gigante.

Ogni personaggio ha le stesse caratteristiche di base quindi la scelta è puramente estetica, ma ognuno di loro ha un salto unico e animazioni personalizzate.

Lo scopo dei match multiplayer è correre negli stage in modo da lasciare gli altri concorrenti a bordo schermo per eliminarli. Eliminato il primo avversario, la finestra di gioco inizia a ridursi di dimensione gradualmente, colorando di rosso i bordi, in modo da ridurre la porzione del percorso visibile e rendere più difficile rimanere in scia degli altri giocatori. Il corridore che elimina tutti e tre gli avversari vince il round, la partita la porta a casa il primo giocatore che vince tre round.

I controlli sono semplicissimi: un tasto per saltare, uno per lanciare un rampino, uno per usare il bonus a nostra disposizione. È possibile anche effettuare un doppio salto, incrementare la velocità, scivolare, rotolare e saltare di rimbalzo sui muri.

Durante le partite possiamo raccogliere vari bonus, che vanno da un’esplosione che respinge tutti gli avversari ad un gancio speciale capace di bloccare il corridore colpito lanciando il nostro personaggio davanti a lui. Da non dimenticare le scatole che possiamo disseminare lungo il percorso come intralcio e il raggio congelante.

La campagna single-player è una rivisitazione del gioco originale da cui è tratto questo titolo, ovvero SpeedRunner, gioco uscito nel 2011 per PC e successivamente per Xbox Live come Arcade, che era incentrato sulla lotta tra il protagonista e il bombarolo pazzo.

Nella campagna, chiamata Origini, dobbiamo fermare il villain riuscendo a completare gli stage entro un tempo limite. Sono presenti diciotto livelli, per una durata di circa un paio d’ore complessive, ma esiste un editor che ci permetterà di creare i nostri stage personalizzati e che quindi aumenta la longevità di parecchio.

Dal punto di vista tecnico la grafica è bidimensionale, molto colorata, e le animazioni sono efficaci e funzionali, ma nel complesso non è lontano dai vecchi giochi a 8-bit.

Le musiche e gli effetti sonori sono ben studiati e alimentano la frenesia dei livelli, soprattutto nella componente multigiocatore.

Il titolo presenta qualche difetto, soprattutto nelle collisioni ed occasionalmente con qualche ritardo nei comandi, dettagli comunque trascurabili visto che nella frenesia delle caotiche partite non si noteranno più di tanto.

In conclusione, SpeedRunners è un ottimo gioco, considerando che si tratta dell’evoluzione di un titolo in Flash. Lo consiglio vivamente agli amanti del genere visto il prezzo basso dell’Accesso Anticipato (€14,99) e le molte ore di divertimento che il multiplayer può offrire. Se invece non sopportate i giochi indie con una grafica un po’ retrò, questo titolo non fa per voi.

[header_banner]