Sembra intenzionato a chiarire il più possibile la sua posizione orgogliosa nei confronti di Aliens: Colonial Marines, il CEO di Gearbox Software Randy Pitchford.

Dopo le dichiarazioni divulgate ieri, Pitchford si è detto comunque privo di pentimento per avere investito, e perso, fra i 10 e i 15 milioni di dollari sul gioco ispirato al franchise di Alien.

"Non scambierei quell'esperienze per niente altro", ha detto il CEO di Gearbox, smentendo inoltre le voci che vorrebbero fra le cause della bassa qualità del gioco una parte del budget necessario sottratta per essere invece spesa su Borderlands.

"Innanzitutto è assurdo e, in secondo luogo, è accaduto esattamente l'opposto, che è anche più imbarazzante", ha continuato Pitchford.

"Abbiamo preso una grande parte del denaro indirizzato a Borderlands e lo abbiamo investito su Aliens: Colonial Marines per realizzare il miglior gioco possibile, ma abbiamo comunque deluso molta gente".

[header_banner]