Blizzard ha aperto i preordini dell'ultima espansione di StarCraft 2, Legacy of the Void, i pre-order garantiscono l'accesso alla beta e al prologo che è già disponibile a partire da oggi.

Il titolo si può prenotare direttamente dall'applicazione o dal sito Battle.net, e sono disponibili due differenti versioni: la Standard Edition a 39,99 € e la Deluxe Edition a 59,99 €.

L'edizione standard offre l'accesso alla beta e al prologo, mentre la Deluxe aggiunge: nuovi ritratti, una skin esclusiva per un'unità di StarCraft II, un pet e numerosi  bonus anche per gli altri titoli di Blizzard, ovvero World of Warcraft, Hearthstone, Heroes of the Storm e Diablo III.

Con una nuova campagna galattica dei Protoss e nuove funzioni multigiocatore, come i Comandanti alleati e la Modalità Arconte, che offrono ai generali nei campi di battaglia modi completamente nuovi di giocare, Legacy of the Void porta l'esperienza di gioco di StarCraft II al massimo livello.

Blizzard ha diffuso ulteriori dettagli nel comunicato stampa:

"Con Legacy of the Void, daremo un commiato indimenticabile ad alcuni dei personaggi più rappresentativi di Blizzard e offriremo ai giocatori di StarCraft l'emozionante finale che meritano. Al contempo, siamo entusiasti di portare la modalità multigiocatore di StarCraft II in una nuova era, grazie alle nuove modalità di gioco e ai numerosi miglioramenti. Non vediamo l'ora di scoprire cos'ha in serbo il futuro per le competizioni di StarCraft II."

A partire da questa mattina inoltre è disponibile per tutti coloro che prenoteranno la propria copia dell'espansione il prologo Sussurri di Oblio, una speciale campagna di tre missioni che vedono come protagonista il leggendario Templare oscuro Zeratul e che fa da raccordo tra la precedente espansione e Legacy of the Void.

Il prologo sarà messo a disposizione di tutti i giocatori successivamente, prima dell'uscita ufficiale di Legacy of the Void prevista per l'inverno 2015/2016.

Avete già preordinato StarCraft 2: Legacy of the Void? Fatecelo sapere commentando questa news.

 

[header_banner]