La settimana appena trascorsa ha visto cadere sia Live che PSN, e mentre io mi giocavo il mio bel Batman, senza badare all'Internet, mi sono accorto di milioni di lamentele

Salve ragazzi, benvenuti! Questa settimana si discute di un problema che per molti è gravissimo, a me non interessa più di tanto, ma fa parte dell'evoluzione del nostro medium: la piaga di 'sti maledetti PSN e Xbox Live "down".

Perché non mi interessa? Semplice, non sono uno che ama giocare online: la mia unica eccezione è stata Splatoon, eccezione che ora inizia ad annoiarmi a morte... dopo l'iniziale eccitazione a me è venuto il latte alle ginocchia. Voglio storie belle e ben narrate - insomma, giovani, non fa per me.

Però io non giudico nessuno e sapete benissimo quanto sia democratico: non rompete le palle a me e io non le romperò a voi, quindi sì, i vari down sono sopportabili, ma scorretti e decisamente disagiati.

La settimana appena trascorsa ha visto cadere sia Live che PSN, e mentre io mi giocavo il mio bel Batman, senza badare all'Internet, mi sono accorto di milioni di lamentele.

Ragazzi, noi paghiamo, e chi paga ha il diritto di pretendere un servizio o quantomeno di essere rimborsato! Microsoft toppa raramente: il servizio online, con i sui cinque milioni di miliardi di server, è quasi perfetto ma quando cade molti utenti sembrano dimenticarsene e giù bestemmie.

Io un margine di speranza e tempo lo darei a Xbox One e alla sorellina, sono rari quei momenti e a differenza di PS4 (le console sono collegate alla stessa linea) non mi ha mai dato problemi; Sony invece ora che si fa pagare da noi - anche io sono cliente Plus - non cambia, e dopo il devastante attacco hacker della scorsa stagione non si impegna.

Io sono un utente che pretende il servizio che ha pagato, e che sta pagando da quando 'sto maledetto Plus esiste

E ditemi pure che sono boxaro, sticazzi giovani, io sono un utente che pretende il servizio che ha pagato, e che sta pagando da quando 'sto maledetto Plus esiste.

Io nella mia ingenuità lascio bellamente il mio numero di carta di credito (non ricaricabile) sui server Sony, immaginate la paura che provai in quei sessanta e passa giorni senza segni di vita da parte del PSN?

Per non parlare del fastidio e del disagio di dover bloccare la mia carta di credito... non va bene, così non va bene! Io odio la console war, e chi di voi mi segue da un po' lo sa bene, benissimo; ma pretendo parità, pretendo parità di servizio e non parità di cazzate come i 1080p...

Giovani, la situazione è grave anche perché dell'altro lato della barricata ci sono loro, gli hacker, pseudo attivisti dell'Internet che al di là delle problematiche di settimana scorsa non vedo in quale modo possono aiutare noi "poveri utenti".

Molti di questi affannati mentali e brufolosi del cavolo inneggiano ad una rivoluzione, alla libertà, ma come ben sappiamo la rivoluzione e la libertà - ammesso che oggi ce ne sia il bisogno - le sceglie il popolo, gli utenti in questo caso, altrimenti si fa come con la Rivoluzione Francese: si trasforma tutto in una guerra e si lotta per seguire l'ideale che uno oppure un manipolo di pochi hanno scelto.

Se io che online non ci gioco poi ho voglia, devo solo accedere e giocare, senza chiedermi se posso

Non facciamo gli ingenui, giovani, abbiamo deciso di dare i nostri dati a queste multinazionali, lo abbiamo deciso quando abbiamo iniziato a giocare, quindi lamentarsi, in questo caso, è da stronzi: basta leggere le informative, e se per voi sono troppo lunghe vi consiglio di guardare la puntata di South Park dedicata alla Apple, dovrebbe chiamarsi "Humancentipad".

Insomma, a me sta bene che gente come Anonymus sveli pubblicamente i nomi dei membri del KKK, ma non mi sta bene che uno stronzo butti giù Sony o Microsoft per il suo sommario e discutibilissimo ideale di giustizia.

Non c'è nulla da spiegare perché, se io che online non ci gioco poi ho voglia, devo solo accedere e giocare, senza chiedermi se posso. Io pago, e lo ripeto per l'ennesima volta, miseriaccia!

Voi che ne pensate giovani? Bisogna che le compagnie si difendano da questo tipo di giustizia sommaria, e lo facciano nel rispetto di chi ha deciso di foraggiare, costantemente il portafoglio di Redmond o Tokyo...

Scrivetemi qui sotto, giovani: ci si rilegge martedì e, come al solito, pace!

[header_banner]