Durante la notte Hideo Kojima ha twittato ai suoi fan per chiarire cosa lo avesse ispirato per la creazione della voce dell'iDroid di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain.

Alcuni sostenevano che il creatore di Metal Gear avesse tratto ispirazione da HAL9000 di 2001: Odissea nello Spazio, ma non è questo il caso: Kojima ha infatti preso come modello la voce femminile computerizzata di Dark Star, una pellicola sci-fi del 1974 scritta Dan O’Bannon e diretta John Carpenter, al debutto come regista cinematografico.

Il game designer giapponese ha poi aggiunto: "Siccome nessuno conosceva Dark Star, ho spiegato allo studio di registrazione che quella di iDroid doveva essere una voce simile al computer madre di Alien, che fu creata dallo stesso scrittore, Dan O’Bannon".

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain sarà disponibile dall'1 settembre per PS4, PS3, Xbox One e Xbox 360 e dal 15 settembre su Steam.

Chissà quanti altri riferimenti filmici troveremo nell'ultimo Metal Gear di quel cinefilo di Kojima.

[header_banner]