Nell'intervista di Edge che abbiamo già citato in una nostra precedente news, Phil Spencer ha spiegato con parole sue il funzionamento della retrocompatibilità su Xbox One.

"Il team ha approcciato la questione facendo girare effettivamente tutto l'OS di Xbox 360 su Xbox One, e questo è il motivo per cui si può giocare con Xbox Live e tutto il resto", ha commentato il boss della divisione Xbox.

"Quella è stata la cosa più difficile da fare: potevamo avere l'OS della 360 da avviare in modo tale da fargli credere che stia girando su hardware nativo? La cosa bella è che gli sviluppatori non devono fare niente. Approvano il gioco, poi ai test pensiamo noi ovviamente per assicurarci che tutto funzioni, infine lo impacchettiamo come un gioco per Xbox One, cosicché Xbox One sappia che tu stia effettivamente giocando".

[header_banner]