Una bella dose di informazioni su Uncharted 4: A Thief's End su cui poter parlare, discutere, confrontarci, dirci se quello che abbiamo visto ci ha soddisfatti o delusi

Come avrete ben notato dalla miniatura del video, dalla descrizione e da altri seimilaquattrocento riferimenti, protagonista di questo video sarà proprio lui, uno dei giochi che più attendo dal 2016, soprattutto per ridare un senso all'acquisto della mia PlayStation 4 e liberarla dalla trappola di polvere in cui versa ora - Uncharted 4: A Thief's End.

In realtà, quando un mese fa parlavo di questo titolo, una piccola fitta al cuore sopraggiungeva a ricordarmi che non gli avrei messo le mani sopra tanto presto, non prima del 2016 inoltrato per la precisione. Complice il recente rinvio da parte di Naughty Dog, che ha preferito rimandare di qualche mese l'uscita della sua ultima fatica esclusiva Sony.

Tuttavia è stata recentemente annunciata dalla stessa casa di sviluppo una collezione di titoli comprendente la prima trilogia uscita su PlayStation 3, prevista per l'autunno 2015, ovviamente su PlayStation 4: Nathan Drake's Collection. Nel periodo in cui, teoricamente, doveva uscire il nuovo capitolo oggetto di questo video.

Insomma una sorta di contentino per noi appassionati della saga di Nathan Drake, che durante l'E3 2015 abbiamo trattenuto a stento il liquido seminale alla visione della demo su A Thief's End. Un video che qualche ora fa è stato rilasciato nella versione integrale di 15 minuti, dove il gioco viene mostrato in tutto il suo splendore. Analizziamolo.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=9BPSX38PmIQ[/youtube]

Prima di ogni cosa c'è da precisare che in realtà non si tratta del primissimo filmato a tema; già l'anno scorso, all'E3 2014, era stato mostrato un teaser. E durante il periodo tra l'E3 2014 e quest'anno è stato rilasciato un filmato di gameplay perlopiù incentrato sulle fasi shooting.

Ma quest'ultimo filmato esteso ha tolto ogni velo e qualche dubbio circa quello che sarà il prossimo videogioco sulle gesta del noto cacciatore di tesori.

Dal punto di vista della storyline, il gioco è ambientato qualche anno dopo le vicende dell'ultimo Drake's Deception. Nathan, che si è lasciato alle spalle il mondo dei cacciatori di tesori, tornerà nel giro a causa dell'improvvisa ricomparsa di suo fratello Sam, il quale gli chiederà un aiuto e gli proporrà un'avventura a cui non potrà resistere.

Questa volta l'oggetto della ricerca è rappresentato dal tesoro del capitano pirata Henry Every. Sam e Nathan partiranno così per una leggendaria colonia pirata, situata nelle viscere della foresta del Madagascar.

uncharted-4-first-15min-screen-14
Un panorama mozzafiato dalla demo dell'E3 2015.

Ma tralasciando il discorso trama, tecnicamente il gioco si presenta sì scriptato, ma mostruosamente bello nel complesso. Graficamente non credo di aver mai visto tanta cura, neanche in un gioco come The Witcher 3: Wild Hunt, che fa del comparto tecnico uno dei suoi punti di forza. Ma poi vogliamo parlare delle espressioni di Nathan, Sam, Sully ed Elena Fisher?

Il gameplay è come al solito frenetico, a quanto pare è aumentato esponenzialmente il fattore tensione, con il giocatore che si vedrà costretto a non distogliere gli occhi dallo schermo per più di un secondo e mezzo.

È stata criticata la natura shooting di quest'ultimo capitolo, ma prima di giudicare pienamente se siamo o no di fronte ad un TPS direi di aspettare e provarlo. E poi, anche se fosse, che male c'è?

Insomma, una bella dose di informazioni su Uncharted 4: A Thief's End su cui poter parlare, discutere, confrontarci, dirci se quello che abbiamo visto ci ha soddisfatti o delusi. E soprattutto, è giusto che Naughty Dog metta una pietra sopra alla serie dopo quest'ultimo episodio? Lascio la parola a voi: scatenatevi nei commenti!

[header_banner]