Il responsabile del multiplayer di Call of Duty: Black Ops III, Dan Bunting, ha rivelato nel corso di un'intervista che il nuovo titolo di Treyarch è sviluppato utilizzando una versione pesantemente modificata del motore grafico di Black Ops II.

Bunting ha dichiarato:

"Tutti sono abituati a parlare dei motori grafici  come se fossero un singolo prodotto su cui si è costruito il gioco. Ma i motori sono in realtà raccolte di diverse tecnologie che semplificano l'architettura fondamentale per il gioco, e l'architettura di base del gioco si basa sulle tecnologie che sono state progettate per svilupparlo. La maggior parte dei motori nel settore videoludico, soprattutto per i giochi di grandi dimensioni, sono tutti creati aggiornando e modificando un motore grafico precedente."

In pratica Bunting spiega che in un motore grafico ci sono strati su strati che possono essere staccati e sostituiti con quelli nuovi; pensate al motore grafico come una combinazione di più prodotti e non solo un singolo elemento che si prende dallo scaffale e si utilizza.

Lo sviluppatore ha anche aggiunto:

"La gente pensa che il motore grafico sia solamente il motore stesso, invece è tutta la tecnologia sviluppata e studiata per esso nel corso degli anni".

Cosa ne pensate delle parole di Bunting? Fatecelo sapere commentando questa news.

[header_banner]