La sola notizia della mancanza di un filtro contenuti per Super Mario Maker basterà probabilmente a scatenare la fantasia perversa dei giocatori più ribelli.

Attenzione però, in quanto il gioco supporterà comunque la possibilità di segnalare tutto ciò che è ritenuto inadatto, per essere poi supervisionato da Nintendo ed eventualmente cancellato.

Non è ancora dato sapere se questo genere di situazione comporterà il ban temporaneo e/o permanente per il giocatore incriminato, ma ovviamente ci aspettiamo la possibilità di conseguenze per questi atteggiamenti.

[header_banner]