Intervistato da Yong Yea, il doppiatore Quinton Flynn (Raiden) ha svelato un retroscena interessante su Metal Gear Rising 2.

"Dopo aver completato Rising: Revengeance, dissi al writer/producer: 'hai idee per il sequel?'. Lui mi rispose: 'sì, abbiamo delle idee per il sequel', dopodiché io chiedi se avesse idea di quando si sarebbe potuto fare", ha spiegato la voce del biondo ninja robotico.

"Registrammo nel 2012 e se non erro mi disse che ci sarebbe voluto un paio di anni".

Quindi "pensai erroneamente che avremmo potuto registrare nel 2014 e questo non è successo, pensai: 'certamente staranno sviluppando il gioco'. Poi trovai informazioni sulla divisione tra Hideo Kojima e Konami. Mi dissi: 'oh, no!'".

Già, ma non è detto che Konami non voglia continuare a investire sul lato action della saga, anzi... potremmo saperne di più proprio dopo l'uscita di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain. Che ne dite?

[header_banner]