Durante la Build Conference 2015, il CTO di Microsoft Azure, tale Mark Russinovich ha presentato una caratteristica molto interessante del cloud gaming, utilizzando il gioco chiamato Actoroids.

Project Orleans, che è stato già utilizzato per le funzioni online del franchising Halo, introduce "Gli attori virtuali," ovvero dei veri e propri dati di gioco che possono essere distribuiti in modo dinamico in un'applicazione, e entrerà in vigore automaticamente mentre si sta lavorando senza alcun tipo di inattività per l'utente.

Si nota, nel video in testa alla notizia, come Russinovich stia cambiando il codice di Actoroids mentre il gioco è in esecuzione, senza nessun tipo di problema per l'utente. Questo potrebbe portare ad una miriade di opzioni nel gaming che sarebbe decisamente all'avanguardia. Pensate un po' a degli eventi dinamici che sono "esterni" ad un videogioco.

Nonostante alcuni problemi con il controller ad inizio video - che precisiamo non sono collegati alla presentazione - il tutto riesce molto bene, dimostrando di poter fare un passo avanti nella tecnologia.

Voi cosa ne pensate?

[header_banner]