Brad Wardell, CEO di Stardock, è tornato a parlare di DirectX 12.

Secondo Wardell, Microsoft ha delle serie motivazioni per non avere ancora parlato apertamente di DirectX 12 su Xbox One.

“Con Xbox One al momento si tratta più che altro di speculazioni perché al momento non c’è alcun gioco che sfrutti le DirectX 12 sulla console, quindi non è possibile fare paragoni di sorta. Su PC invece abbiamo Ashes of the Singularity. Il titolo è stato ottimizzato per DirectX 11 e aggiornato a DirectX 12, ed è quindi possibile fare un confronto ‘fianco a fianco’ che, a parità di hardware, mostra risultati migliori del 70% con le nuove API”.

Che ve ne pare? È abbastanza per giustificare la reticenza di Microsoft su questo tema?

[header_banner]