Gabe Newell promette ai giocatori zero malesseri con Vive grazie alla tecnologia Lighthouse.

Durante un'intervista con il famoso quotidiano americano New York Times, il fondatore di Valve ha infatti dichiarato che durante le prove, nessun reporter ha accusato un senso di nausea proprio per merito della nuova tecnologia con cui Vive è stato prodotto insieme a HTC.

Nel dettaglio, Gabe ha spiegato che il tracker Lighthouse permette di tracciare ogni singolo movimento, oltre che il corpo della persona, per riprodurli all'interno della realtà virtuale.

Trovate l'intervista a Gabe Newell sul sito del New York Times, mentre se volete sapere qualcosa in più su Vive potete visitare questo link.

[header_banner]