Su Half-Life 3 regna ancora l'incertezza più assoluta. Chi aspetta con ansia la terza incarnazione del titolo di Valve e chi invece ha perso le speranze di un possibile annuncio.

Eppure qualcosa si muove, come diceva un vecchio "saggio"...

Dopo una prima spifferata da HTC, partner di Valve per la realizzazione del casco di realtà virtuale Vive, che aveva annunciato indirettamente l'arrivo di un nuovo Half-Life, la casa di Gabe Newell non ha smentito del tutto la notizia, rimanendo piuttosto vaga sull'argomento:

"Non stiamo dicendo che non si farà, ma non sappiamo quale sia il momento giusto", ha riferito il programmatore Jeep Barnett, che poi ha proseguito:

"La nostra risorsa più preziosa è il tempo, e non abbiamo abbastanza personale per fare tutto ciò che vorremmo. Ci piacerebbe portare tutti i nostri franchise in realtà virtuale? Assolutamente sì, ma non abbiamo abbastanza tempo e persone per farlo. Dunque dovremo capire cosa si adatti meglio a questo scenario, cosa riesca a sfruttare le potenzialità della realtà virtuale."

"Half-Life andrebbe bene? Left 4 Dead andrebbe bene? O meglio un nuovo franchise? Ancora non lo so", ha continuato Barnett. "Al momento stiamo valutando tutte le possibilità in senso assoluto, dopodiché scenderemo nel dettaglio delle decisioni".

Chiediamo a Valve gentilmente di non scherzare coi sentimenti...

[header_banner]