Musica, entrata con prepotenza nella quotidianità grazie all’introduzione sul mercato mass-market di smartphone e lettori mp3 - i più vecchiotti ricorderanno i fantastici lettori CD audio portatili - e capace di accompagnarci durante i nostri lunghi viaggi dal giaciglio al luogo lavorativo. Un passatempo ideale per colorare metaforicamente le nostre grigie città.

Musica, non più regina incontrastata di alcune istantanee della nostra vita. Abbiamo smesso di ascoltarla seduti comodamente su una poltrona, alla luce soffusa di una candela e con un whisky invecchiato ad accompagnare questa dolce estasi. Musica, ormai sottofondo, rumore, paura del vuoto leopardicamente parlando, compagna distratta di noiose giornate uggiose. Oggi sentiamo, ieri ascoltavamo.

Nel lontano 1940 fu mostrato al grande pubblico un film d’animazione destinato a fare storia, un classico Disney che sulla musica fondava il suo leggendario successo. Fantasia, un film corale diretto da più registi, nel quale protagoniste assolute divengono le composizioni classiche, declinate in alcuni fantastici brani come la Toccata e Fuga in Re Minore di Bach o Lo Schiaccianoci del grande Cajkovskji interpretati da Leopold Stokowski e l’orchestra di Philadelphia.

Settantaquattro anni più tardi, dopo un sequel prodotto nel 1999 co-diretto dal nipote di Walt Disney, l'epopea musicale di Topolino e Yen Sid torna in salsa videoludica con Disney Fantasia: Music Evolved, rhythm game sviluppato da Harmonix in esclusiva su Xbox 360 e Xbox One.

disney fantasia cover 1

Verso il futuro, con uno sguardo al passato

La modalità che trae ispirazione dal film originale ripercorre le avventure senza tempo dello stregone Yen Sid e della nuova aggiunta al team di apprendisti chiamata Scout, capace con il suo potere magico di creare remix e comporre nuovi brani. Il nuovo arrivato, ovvero il nostro alter-ego, giunge in prossimità di un drammatico evento che sconvolgerà per sempre gli equilibri dei fantastici mondi che popolano il titolo: il malvagio Rumore sta invadendo l’intero regno e solo le nostre doti potranno sconfiggere questa grave minaccia.

La storia è un semplice pretesto ben architettato per tuffarci in un universo da favola, con colori accesi e vibranti paesaggi che traggono più d’un ispirazione dai classici Disney più amati, capaci di accompagnare mano per mano il giocatore in una serie di sfide musicali che culmineranno in un melodico finale che profuma di amarcord.

Ciò che più mi ha stupito di Disney Fantasia: Music Evolved è la capacità di porsi in perfetto equilibrio tra novità e tradizione, in un connubio delizioso tra uno sguardo al passato, con grandi classici d'opera in versione originale o remixata, e un passo verso il futuro, con hit commerciali di notevole successo come Levels di Avicii o Locked Out of Heaven di Bruno Mars. L'amalgama creato da Harmonix è dotato di un omogeneità d'insieme lodevole, riuscendo nell'intento di ricreare un'atmosfera avvolgente che percorre come sottofondo costante l'intera produzione e che accomuna naturalezza canzoni appartenenti ai più svariati generi musicali.

Scout, con il suo cappellino stellato, la felpa larga da skater e le cuffie al collo è il perfetto emblema dell'anima moderna, mentre Yen Sid, dal canto suo, rappresenta il passato mai dimenticato su cui fare affidamento, una solida roccia su cui poggiare le proprie stanche membra dopo un'intensissima sessione di bassi ed elettronica a colpi di remix. La storia, particolarmente curata per un titolo di questo genere, si dipana per tre o quattro ore lungo i numerosi stage che compongono il reame di Fantasia, lamentando quindi una scarsa longevità che fa da contraltare ad un avanzamento ben progettato che spinge l'utente a proseguire di canzone in canzone senza mai fermarsi per un attimo di riposo, differente dai soliti rhytm game che propongono banali playlist fini a sè stesse.

banner fantasia 2

Il divertimento ha un ritmo?

Nell'industria videoludica Harmonix è garanzia di qualità, e questo semplice paradigma si applica per qualsiasi rhytm game o gioco di ballo che abbia la fortuna di nascere dalle prodigiosi mani fatate del team americano. Disney Fantasia: Music Evolved non tenta nemmeno di scostarsi da questa consolidata tradizione e diventa senza alcun'ombra di dubbio uno dei migliori titoli prodotti dalla software house, con un gameplay divertente capace di coinvolgere qualsiasi tipo d'utenza, dal nerd brufoloso divano/patatine come il sottoscritto al ragazzino scanzonato, per concludere con una strizzata d'occhio ai più grandicelli.

Come un vero direttore d'orchestra, sarà possibile eseguire gesti e movimenti con l'ausilio delle proprie braccia: il gameplay è efficace e intuitivo, con una curva di apprendimento agevole che non si trattiene dal dispensare enormi soddisfazioni dopo un brano completato alla perfezione, come in un qualsiasi rhytm game che si rispetti. La peculiarità di questo sistema di controllo permette di poter giocare anche da seduti, e credetemi, questa feature rappresenta la manna dal cielo dopo una stressante giornata di lavoro per i poveri padri di famiglia costretti a giocare con i propri figli dopo una lauta cena.

Il gameplay consiste nel mimare i suggerimenti che compaiono a schermo, in un continuo flusso di colori e effetti particellari: lo spettro delle azioni da eseguire è molto vario, tra battute, movimenti veloci, tieni-battute e percorsi da seguire con velocità ben definite. Ciò che contraddistingue senza mezzi termini la produzione di Harmonix è invece la possibilità di creare musica, di remixarla, di dilatarla, di comprimerla, di giocare con essa fino all'ultima nota, anche durante l'esecuzione stessa di un brano. Sarà infatti possibile, durante i cambi di battuta che compariranno a schermo dopo aver raggiunto un determinato punteggio, stravolgere completamente l'andamento di un brano inserendo un remix elettronico - per esempio - ne la New World Symphony di Dvorak.

Gameplay Disney Fantasia Music Evolved
Si può giocare anche in una modalità 1v1 con i propri amici!

L'effetto iniziale appare straniante e potrà far storcere più di un naso ai puristi e alle persone old-school, ma risulta una conseguenza logica e naturale nell'ottica del pacchetto e si inserisce perfettamente in quel versante di "Music Evolved" accennato nel sottotitolo del gioco e ribadito durante le sessioni di composizione e remix presenti in quantità massiccia nel titolo. Quest'ultime sono ricreate in maniera magistrale e vanno ad incasellarsi nel mosaico del gameplay proposto da Disney Fantasia: Music Evolved sotto il nome di Incantesimi di Composizione, che a volte appariranno durante l'esecuzione di un brano per modificare temporaneamente l'andamento dello stesso con l'aggiunta di nuovi beat, totalmente ricreabili tramite interfacce intuitive gestibili con Kinect 2.0, che risponde con reattività a qualsiasi input datogli.

Nei Luoghi Caldi presenti nell'avventura - ma che nome è, chiamarli Reami era troppo difficile? - si inserisce anche una piccola componente esplorativa che avviene tramite una sfera bluastra chiamata Musa, il nostro cursore virtuale capace di interagire con gli elementi presenti nell'ambiente. Purtroppo in questo ambito si palesa il difetto più importante dell'intero titolo, da ricercare nella frustrazione generata a volte dalla risposta ai comandi data dalla Musa, che schizza per lo schermo al di fuori della nostra volontà, inficiando non solo l'esplorazione ma anche i minigiochi contenuti nei vari mondi. Un vero peccato, perchè con poco si sarebbe potuto compiere molto di più, e il titolo non avrebbe faticato a raggiungere vette d'eccellenza finora mai toccate per un rhytm game con Kinect.

La tracklist presente in Disney Fantasia: Music Evolved è molto varia e come detto precedentemente spazia dai generi musicali più diversi, presentando leggende come Freddie Mercury e Johann Bach in compagnia di artisti emergenti della scena internazionale odierna come Imagine Dragons e Avicii. Purtroppo l'enorme qualità dei brani presenti non supplisce del tutto al numero abbastanza esiguo degli stessi, che si aggira intorno alla trentina: il titolo presenta però a sua discolpa due remix per ciascuna canzone, arrivando così ad aumentare esponenzialmente la varietà, combinando in tal modo vari strumenti durante l'esecuzione di una traccia per ottenere sonorità uniche da canzoni che pensavamo di conoscere a memoria.

disney fantasia banner 3

La magia sui nostri schermi

Il prodotto di Harmonix possiede un impatto visivo squisito donatogli dalla splendida direzione artistica che i ragazzi statunitensi hanno saputo tratteggiare con l'aiuto di Disney Interactive. Seppur non ripercorrendo fedelmente le location del film originale, il titolo riesce a mostrare una propria personalità con colori vivacissimi e scenari interattivi molto vari, che comprendono città incantate, foreste abbandonate, oceani, città metropolitane e, per non farci mancare nulla, anche il Cosmo.

Forse per questioni legate al gameplay gli sviluppatori hanno deciso di limitare molto la visualizzazione di questi scenari durante l'esecuzione dei brani per evitare di confondere il giocatore, portando così al risultato finale che consiste in semplici sfondi 3D in movimento dalla bassa luminosità che fanno capolino in maniera discreta. Gli effetti particellari sono di ottima qualità e la distinzione tra i vari tipi di battute da eseguire è netta e ben delineata, senza mai portare ad un misunderstanding che potrebbe penalizzare di fatto anche lo score ottenibile alla fine di una canzone.

Disney Fantasia: Music Evolved è il nuovo must have per ogni amante della musica e per coloro che cercano un valido motivo per togliere i metri di polvere che si sono accumulati sul bistrattato Kinect 2.0 di casa Microsoft: il titolo riesce a coinvolgere moltissimo l'utente durante la campagna principale che si dipana per circa quattro ore lungo i numerosi Reami di Fantasia, mentre pecca nelle meccaniche di esplorazione inficiate da un controllo della Musa assai problematico e nella tracklist che alla prova dei fatti si rivela abbastanza scarna con un repertorio di circa trenta canzoni. Il gameplay è invece la perfetta summa di un rhytm game creato con tutti gli accorgimenti possibili, capace di elargire divertimento a persone di ogni genere e età.

Harmonix e Disney, questa volta, hanno composto una melodia tutta da gustare, da ascoltare e da vivere, capace di rendere l'ordinario straordinario. Che si aprano le danze!

[header_banner]