[mks_dropcap size="90" bg_color="#ffffff" txt_color="#e64946"]L[/mks_dropcap]a scorsa settimana abbiamo assistito a partire da mercoledì al reveal dei top player di FIFA 15, ovvero i giocatori con l'overall (che, per chi non lo sapesse, è il numeretto presente in alto a sinistra su ciascuna carta) più elevato. Nella maggior parte dei casi un numero più alto rappresenta un giocatore più forte, anche se su FIFA non è sempre così: spesso accade che arrivino calciatori con parametri che sembrano equilibrati ma che in-game risultano essere molto più forti di quanto non sembri.

L'esempio lo si può fare, parlando di FIFA 14 e specialmente per Ultimate Team, con Ibarbo. L'attaccante del Cagliari risulta essere molto più forte in diversi ambiti (scatto, colpo di testa, tiro) di un ben più affermato Lewandowski, giusto citandone uno a caso. Fatta eccezione per la velocità, che come vediamo ammonta a 93, nelle statistiche che riguardano la fase di realizzazione: ovvero per tiro (a giro e da lontano), colpo di testa, precisione abbiamo dei valori di tipo intermedio, niente di speciale per intenderci. L'esempio è valido anche per gli altri reparti.

Quando si scoprono queste "falle", la maggior parte degli utenti cambia direzione nella costruzione del proprio ultimate team e costruisce una squadra attorno al giocatore che risulta affetto da un bug.

Questa breve introduzione ci porta a parlare quindi dei valori che sono stati assegnati ai giocatori che abbiamo visto rivelati giorno per giorno. Valori che come sempre sembrano proporzionati, con aumenti ai giocatori che hanno pesato di più sia nella scorsa stagione sia ai mondiali. Tuttavia, rispetto a FIFA 14, confrontando i valori di alcuni giocatori rispetto ad altri, notiamo che nonostante la buona stagione giocata non ci sono stati dei grossi miglioramenti. Potete confrontare ad esempio Sergio Ramos (prima e dopo), decisivo nella finale di Champions League, e Gareth Bale (prima e dopo), anche lui decisivo nella finale di Coppa del Re.

[mks_pullquote align="right" width="300" size="24" bg_color="#ffffff" txt_color="#e64946"]Episodi che coronano una stagione da protagonisti, che danno poi le basi per l'assegnazione dei valori sulle carte. [/mks_pullquote]

Episodi che coronano una stagione da protagonisti, che danno poi le basi per l'assegnazione dei valori sulle carte.

Difficile adesso tirare delle somme, siccome conosciamo solo i valori standard e non quelli avanzati, che potete vedere nelle pagine dei giocatori di FIFA 14 che vi ho linkato, di FIFA 15.

Per avere un verdetto bisognerà aspettare la prova sul campo, e solo dopo un po' di tempo capiremo se i cambiamenti fatti da EA Sports avranno avuto effetto ed equilibrato meglio il gioco.

Altra cosa di cui tenere conto è che sull'Ultimate Team della nuova versione di FIFA verrà introdotto un attributo denominato "PHY", un valore che fa riferimento alla prestanza fisica di ogni singolo giocatore ed è la sintesi delle sezioni forza, resistenza, agilità, riflessi e stamina. Andrà a sostituire il valore relativo al colpo di testa presente nelle versioni precedenti.

FIFA 15 - Diego Costa

Aggiornamento d'obbligo, dato che da qualche anno a questa parte il fisico e la forza dell'atleta sono diventati sempre più importanti per i contrasti di gioco e la possibilità di smarcarsi. Vedremo che tipo di impatto ci sarà sul gameplay e quanto sarà importante per un giocatore avere un valore di fisico alto.

[mks_pullquote align="right" width="300" size="24" bg_color="#ffffff" txt_color="#e64946"]L'estremo difensore avrà delle meccaniche del tutto nuove in questo FIFA, con movimenti e riflessi molto più veritieri [/mks_pullquote]

Già dalla demo di domani potremo apprezzare quanto può contare tale attributo, potendo provare ad esempio Diego Costa (Chelsea), che con 88 ha il valore più alto.

Potremo confrontare il tutto con gli altri top inclusi nella versione di prova.

Novità assoluta del titolo saranno poi le intelligenze artificiali e le animazioni completamente riviste da zero per quanto riguarda uno dei giocatori decisivi per la squadra, il portiere.

Come visto qualche giorno fa l'estremo difensore avrà delle meccaniche del tutto nuove in questo FIFA, con movimenti e riflessi molto più veritieri gestiti da IA complesse e presenti solo sulle piattaforme next-gen. A questo proposito non si può evitare di citare Neuer, che rispetto alle versioni precedenti esce con un valore overall di 90, e sulla classifica del reveal risulta il quinto tra i giocatori più forti del titolo.

FIFA 15 - Manuel Neuer
La resa dei portieri è tutta da vedere, dato che non conosciamo quanto possono rendere le statistiche, avendo a che fare con una gestione totalmente nuova e, stando a quanto detto da EA, molto più reattiva e intelligente rispetto alla precedente.

I cambiamenti insomma ci sono stati, ma solo con il prodotto completo alla mano potremo capire se questo sarà meglio equilibrato dal punto di vista delle meccaniche e della giocabilità.

Interessante comunque l'idea di rivelare giorno per giorno i vari top del gioco, anche se sui gradini più alti era facile immaginare ci fossero gli stessi elementi degli anni passati. Sarebbe stato più interessante avere a disposizione le statistiche avanzate per un'analisi più dettagliata tramite Futhead.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=Vwp1pgE4CNc[/youtube]

I presupposti, però, sembrano esserci tutti per un altro anno su FIFA Ultimate Team comunque equilibrato e (si spera) senza calciatori particolarmente abili sulla carta che poi sul campo reale non sono esattamente il top.

Rischiamo altrimenti di ritrovarci contro sempre la stessa squadra, e l'unica cosa che renderebbe in tal caso le partite diverse l'una dall'altra sarebbe il nostro avversario. Questo disperderebbe di fatto quello che rende tanto bello la costruzione del proprio team: la varietà.

Chiudiamo riconoscendo a EA Sports, in conclusione e soltanto per il momento, di aver assegnato i valori in modo oculato ed equilibrato (morsi a parte): voi che ne pensate?