[mks_dropcap size="90" bg_color="#ffffff" txt_color="#e64946"]G[/mks_dropcap]li appassionati di strategia ricorderanno con piacere l'ottimo Endless Space, strategico spaziale che colpiva, oltre che per essere un valido titolo d'esordio, per la profondità delle meccaniche e la complessità della parte gestionale.

Amplitude Studios ci riprova con Endless Legend, altro strategico a turni, stavolta ambientato su un singolo pianeta: Auriga (presente anche su Endless Space).

endless-legend-s01

Tradizione e innovazione

Il primo impatto con il gioco riporta subito alla mente (e a ragione) Civilization V. Per molti versi i due giochi presentano ben più di una similitudine; il sistema di colonizzazione ad esempio: il mondo è diviso in varie regioni e in ogni regione si può costruire una città che a sua volta può essere ampliata e migliorata con le risorse presenti nella varie sezioni. Ancora, l'impero è sviluppabile attraverso una similare meccanica ad epoche, raggiungibili acquisendo un certo numero di tecnologie, che ci permetteranno di avanzare di era in era, rendendo contestualmente disponibili sempre maggiori tecnologie e potenziamenti.

Sempre sulla scia di Civilization e discostandosi da gran parte dei fantasy strategici che solitamente presentano sia una mappa del mondo che una mappa tattica, in Endless Legend tutta l'azione si svolge interamente sulla mappa del mondo. Questo sistema rende tutta l'azione molto più veloce e dinamica.

Come in Endless Space potremo schierare le truppe e impartire gli ordini ad ogni unità militare impostando l'atteggiamento da tenere per ogni singolo turno (difensivo/offensivo/movimento), con la possibilità di far gestire l'intera fase del combattimento all'IA del gioco. Sono inoltre presenti delle fazioni minori, che un po' come le città stato di Civilization, possono essere assimilate sconfiggendole in battaglia, corrompendole o completando delle quest. Una volta conquistate, assegneranno alla propria fazione punti bonus e unità militari speciali. Per aiutare le nostre truppe abbiamo a disposizione anche dei potentissimi Eroi, che possono essere potenziati con armi e armature o con l'acquisizione di esperienza e relativa assegnazione di nuovi slot abilità tramite l'apposito skill-tree.

endless-legend-s02

Interfaccia semplice, gameplay coraggioso

L'interfaccia del gioco è abbastanza pulita e intuitiva. In alto a sinistra sono presenti i pulsanti gestionali che portano ai vari menu gestionali che ci permetteranno di pianificare lo sviluppo del nostro impero. Potremo dare uno sguardo alle nostre risorse: il cibo, i dust (la valuta del gioco), la ricerca (tech tree), i punti influenza (che servono per effettuare azioni speciali come assimilare fazioni e inviare messaggi diplomatici) e l'avanzamento delle quest. In basso a sinistra avremo a disposizione i pulsanti di abilità, le azioni effettuabili dai personaggi e le operazioni disponibili sulle costruzioni, oltre a poter gestire le varie fasi della battaglia.

In basso a destra, sopra il classico pulsantone che consente di terminare il turno, è presente un semicerchio che indica il tempo che manca al cambio di stagione. L'estate e l'inverno influenzeranno direttamente lo sviluppo delle città; ad esempio d'inverno il movimento delle unità rallenterà a causa della neve e verranno raccolte meno unità di cibo a causa del maltempo.

[mks_pullquote align="right" width="300" size="24" bg_color="#ffffff" txt_color="#e64946"]Ogni aspetto del gioco sembra essere davvero curato in ogni dettaglio[/mks_pullquote]

Pur essendo un Early Access, ogni aspetto del gioco sembra essere davvero curato in ogni dettaglio. Ad ogni passo compiuto si nota la minuziosità e l'impegno profuso dagli sviluppatori nel fornire ai giocatori un'esperienza appagante, semplice, ma nello stesso tempo interessante e innovativa, tentando di dare una scossa di azione e velocità ad alcune dinamiche che solitamente sono considerate abbastanza noiose soprattutto da un'utenza non avvezza al genere.

Le numerose fazioni disponibili, molto curate e ben lontane dai soliti umani/nani/elfi/orchi che troviamo praticamente in qualsiasi altro gioco fantasy del genere, sono un altro evidente segnale della linfa innovativa di cui questo gioco è impregnato.

Purtroppo al momento il gioco è privo di qualsiasi tipo di tutorial. Questa mancanza produce una curva d'apprendimento iniziale un po' più ripida di quanto dovrebbe essere, rendendo l'esperienza ostica a chiunque non abbia mai giocato uno strategico del genere. Se si tratta della vostra prima esperienza con un 4X, forse è meglio rivolgersi altrove e imparare bene le meccaniche che contraddistinguono questa tipologia di giochi. Se siete inesperti ma coraggiosi, potete procedere ad una bella e quasi obbligatoria lettura del manuale: verrete certamente ripagati.

endless-legend-s03

Conclusioni

La scenografia di grande impatto e l'aspetto sandbox del gioco mescolato a elementi RPG come le quest, che aggiungono profondità narrativa a un gameplay interessante e ambizioso, rendono Endless Legend uno dei titoli più intriganti nel suo genere.

La mancanza di un tutorial è una lacuna rilevante per qualsiasi strategico complesso, soprattutto se ha l'ambizione di introdurre meccaniche diverse dal solito; questo mi costringe a consigliare la versione Early Access ai giocatori più navigati o più pazienti, che abbiano la voglia di investire qualche ora per esplorare le grandi possibilità offerte dal gioco.