Lo SharePlay, annunciato da Sony durante la propria conferenza alla Gamescom 2014, ha incuriosito la maggior parte del pubblico: il poter permettere ai propri amici di giocare ad un gioco che non posseggono pare fantastico, mirabolante, e chi più ne ha più ne metta.

Shuhei Yoshida, boss della divisione Sony Worldwide Studios, ha rilasciato ai microfoni di Kotaku un'interessante intervista in cui descrive in dettaglio le possibilità offerte da questa nuova feature.

"Come funziona? Un esempio: un mio amico possiede un gioco che io, invece, non ho. Gli chiedo di lasciarmi giocare al gioco in questione, e se lui mi manda un invito, io posso accedere alla sua PS4 e giocare al gioco stesso. Potreste chiamarlo un mini Playstation Now."

Yoshida ha poi aggiunto che, a parte quelli che comprendono l'uso obbligatorio di Playstation Camera, tutti i giochi che possono essere giocati con un Dualshock 4 supporteranno lo SharePlay, e non ci sarà alcun bisogno, da parte degli sviluppatori, di mettere mano al codice sorgente per introdurre questa funzionalità nei loro prodotti.

Un'altra interessantissima feature viene poi accennata da Shuhei stesso, che dichiara: "Volendo, potresti salvare i dati di gioco ottenuti sul tuo account, così, se un gioco testato attraverso SharePlay ti stuzzica particolarmente, puoi comprarlo sullo store e continuare da dove hai smesso giocando via SharePlay."

Essendo SharePlay, di base, uno streaming di gameplay attraverso due Playstation 4, chiunque "presti" il gioco al proprio amico non presta solo la copia digitale, ma anche la sua intera Playstation 4. Se un tuo amico vuole giocare ad un gioco che tu possiedi per qualche minuto, ciò significa che la tua Playstation 4 rimarrà inutilizzabile per quel lasso di tempo.

E ancora, non è necessario che colui che provi il gioco sia un utente Playstation Plus, mentre se quest'ultimo vuole partecipare ad una sessione competitiva il requisito fondamentale è possedere la sottoscrizione.

Inoltre, la durata massima dello SharePlay è di 60 minuti, ma per il momento non è ancora chiaro se si tratti di singole sessioni di gioco o del tempo totale a disposizione per testare un intero prodotto.

La libreria di giochi a disposizione, purtroppo, è limitata ai soli titoli Playstation 4. Sony ha fatto sapere, però, che in tempi brevi cercherà soluzioni rapide e veloci per poter rendere il servizio fruibile anche su altre piattaforme.

SharePlay è una delle features che verranno introdotte con l'arrivo dell'aggiornamento 2.0 per Playstation 4, in data non ancora precisata.

yoshida