24 ore di fuoco in quel di Microsoft: dopo l'annuncio del licenziamento di circa 16000 dipendenti, arriva la conferma della chiusura degli Xbox Entertainment Studios.

Fondata nel gennaio 2013, la branca del marchio Xbox dedicata all'intrattenimento era uno dei pochi pezzi rimanenti della vision iniziale di Xbox One, una piattaforma che doveva essere "all in one", ma che, per volere dei fan e degli assestamenti interni in quel di Redmond, è diventata tutt'altro: una console da gioco prima di tutto.

La chiusura degli Xbox Entertainment Studios avverrà a breve, ma non colpirà i progetti esistenti e già in corso d'opera: Halo: Nighfall di Ridley Scott, ovvero la serie che sarà inclusa nella Master Chief Collection, il documentario sulla stramba vicenda delle cartucce Atari di E.T., la serie TV di Halo supervisionata da Steven Spielberg e lo show che accompagnerà Quantum Break.

Cosa ne pensate di questo ennesimo cambiamento? I commenti, amici di TMAG, sono a vostra disposizione.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=Rvv8xkeelmM[/youtube]