Strane notizie giungono dal giappone.

Intervistato ai microfoni di Ars Technica, Scott Rhode, capo della divisione americana Sony, ha apertamente dichiarato che quando Microsoft annunciò il prezzo di Xbox One ($ 500) si misero letteralmente a ballare sui tavoli.

"Non sto mentendo, mi ricordo esattamente dove ero in quei giorni. Eravamo in sala conferenze. Era nell'aria il prezzo di $500 ma non ne eravamo sicuri. Quando venne annunciato, cominciammo a ballare e darci il cinque, fù veramente bello. Da quel momento in poi, chiunque fosse stato intervistato bastava che dicesse 399$, diventò la risposta a tutte le domande.

Comunque ad essere sinceri, ci aspettavamo il price cut con l'eliminazione del Kinect, era una mossa logica da fare".

Che dire, le parole di Scott mettono in risalto due cose fondamentali: in primis che Microsoft ha commesso diversi errori durante la sua campagna pubblicitaria iniziale, e, in seconda battuta, che le persone sono facilmente suggestionabili da una marketing aggressivo, anche perché da novembre ad oggi Sony sembra aver supportato adeguatamente PlayStation 4 con uscite first party di spicco.

Cosa ne pensate di queste affermazioni? Secondo voi Rhode ha ragione?

AndrewHouse-610