È più o meno il sogno di tutti i fan di Mirror's Edge, usare l'Oculus Rift per fare una sessione al titolo EA.

Con il primo capitolo è stato reso possibile da una mod postuma mostrata durante una fiera del settore, ma ora a parlare è il boss di DICE, Karl-Magnuss Troedsson, che intervistato ai microfoni di Eurogamer ha dichiarato che tutti i fan del gioco gli hanno chiesto di aggiungerlo come feature.

Troedsson ha spiegato che la cosa è possibile, ma chi lo ha provato durante la fiera ha avuto delle sensazioni di vertigine e nausea, dovute ai movimenti rapidi di Faith.

"Logicamente", Troedsson ha poi proseguito "sarebbe bello lavorare con il team Oculus per l'implementazione del visore nei nostri prossimi giochi, ma crediamo che questo non sia un settore di massa, ma più che altro sia relegato ai "pionieri" .

Comunque sarebbe grandioso poter giocare con questa nuova tecnologia... ma per massimo cinque minuti alla volta".

Che dire, un'altra conferma di come questa tecnologia non sia proprio cosi rivoluzionaria come ci vogliono far credere, sicuramente avrà i suoi lati positivi, ma come diceva un noto santo, se non vediamo non crediamo.

[youtube]http://youtu.be/t9TwZ3jpPoA[/youtube]