God of War, Detroit: Become Human, Spider-Man... Queste sono tre delle maggiori esclusive Sony che stanno arrivando su PlayStation 4, e altre potrebbero venire annunciate nel corso del 2018. La compagnia nipponica sta lavorando dunque sul single-player.

E Microsoft? Sea of Thieves è arrivato un mese fa, mentre State of Decay 2 arriverà tra un mese. Sono però entrambe esclusive che puntano sulla maggiore sul multiplayer. I giocatori, dunque, stanno chiedendo a gran voce dei titoli che si concentrino esclusivamente sulla campagna in singolo.

Phil Spencer, capo della divisione Xbox, è a conoscenza di queste lamentele e recentemente ha speso due parole in merito. Incalzato sull'argomento da Ryan McCaffrey di IGN.com su Twitter, Spencer ha spiegato che ci sarà bisogno di tempo per realizzare una struttura di studi first party del livello di Sony.

"C'è voluto tempo per il nostro hardware, c'è voluto tempo per i nostri servizi/piattaforma/retrocompatibilità e ci vorrà tempo per continuare a fare crescere i nostri first party", ha commentato il responsabile di Xbox.

"Una lineup first party di alta qualità e diversificata (sì, con il single-player) sviluppata nel modo giusto è il nostro obiettivo e ciò che i nostri clienti meritano. Possiamo avere risultati simili a ciò che abbiamo visto nell'hardware e nella piattaforma".

Spencer chiede dunque più tempo, lo stesso tempo che ha impiegato Sony nel tirare su delle first party di ottima fattura. Voi cosa ne pensate a riguardo? Fatecelo sapere con un commento.