PC Building Simulator è, come già si può intuire dallo stesso nome, un simulatore che ruota intorno all'assemblaggio dei computer ed è sviluppato e pubblicato dalla software house indipendente britannica The Irregular Corporation.

Come già succede per altri giochi dello stesso genere, ad esempio la serie di Car Mechanic Simulator, la principale modalità di gioco ci vedrà impegnati a capo di un negozio di riparazioni per PC e, tra virus e componenti rotte da sostituire, dovremo far prosperare la nostra piccola attività cedutaci da uno zio piuttosto incompetente nel campo, che ci ha persino mandato in rosso il conto corrente per fare benzina alla macchina.

Ovviamente non sono tutte rose e fiori, dato che già dai primi giorni ci potranno venire proposti lavori in perdita e questo spesso non sarà chiaro fino a quando non ci ritroveremo di fronte il nostro bel case con il suo contenuto da sostituire.

Le altre due modalità sono formate dal tutorial e dalla possibilità di assemblare un computer con i vari componenti presenti in gioco già tutti sbloccati.

PC Building Simulator raramente presenta vere sfide al giocatore. L'unica che ci si troverà ad affrontare è rappresentata dai computer che non funzionano per motivi sconosciuti al cliente; in questo caso a volte ci vengono in soccorso i dati del BIOS, ma il più delle volte si dovrà semplicemente procedere per tentativi smontando il computer pezzo per pezzo e controllandolo in ogni sua parte.

PC Building Simulator
Il tutorial di gioco spiega esattamente da cosa sono formate le componenti del PC.

Una seconda "sfida" è purtroppo dovuta al game design stesso del titolo ed è rappresentata dai computer impolverati, specialmente se dotati di case con colori pallidi, in quanto sì verrà chiesto di ripulirli con l'apposita bomboletta d'aria compressa, ma non sarà sempre chiaro dove intervenire, quindi ci si troverà costretti a cliccare un po' a caso sulle varie componenti sperando di trovare i granelli mancanti al completamento della richiesta.

Come succede anche in altri titoli simulativi, un buon lavoro, oltre che i soldi, porterà al giocatore dei punti esperienza che sbloccheranno a loro volta nuovi livelli e con essi nuove componentistiche, upgrade della stanza da lavoro (essenzialmente altri due tavoli ed un armadio) nonché tipi di problemi da risolvere.

Un po' macchinoso risulta invece il meccanismo di salvataggio ed avanzata del tempo direttamente al giorno lavorativo successivo, in quanto implica lo spostarsi fisicamente sulla porta di casa per poter attivare contemporaneamente questi due eventi.

Escludendo il primo giorno, al player verranno proposti tre lavori e, al completamento di ognuno, PC Building Simulator gliene proporrà uno nuovo e spesso si tratterà di clienti già incontrati, creando in questo modo varie "storie" all'interno del gioco stesso, come il rapporto non idilliaco tra uno scrittore ed il suo editore o un esperto di cinema intento a creare una importante mostra cinefila.

Uno dei maggiori punti di forza del gioco è rappresentato sicuramente dalla presenza di marchi ben noti al pubblico quali Corsair, Nvidia, ATI Radeon, Intel, Cooler Master e molti altri, senza contare le citazioni a videogames quali Minecraft, Counter Strike: Source, World of Warcraft, PlayerUnkown's Battlegrounds nonché la presenza dell'easter egg di Sailaway – The Sailing Simulator, primo titolo prodotto dagli stessi The Irregular Corporation.

PC Building Simulator
Il calendario oltre a segnalare i lavori permette l'avanzare dei giorni e il salvataggio.

Da un punto di vista puramente tecnico il titolo si presenta bene, gradevole graficamente e giusto alle qualità più alte si inizia ad avere qualche problema con fps non particolarmente stabili, ma che comunque non inficiano particolarmente il gioco stesso.

Anche la componentistica e in generale il lavoro sui PC risultano simulati e rappresentati bene, con la presenza di classici problemi quali virus o componenti che funzionano male. Da questo punto di vista l'unica pecca, comunque non veniale, è rappresentata dall'assenza totale delle schede audio e di rete.

Impossibile non aggiungere che il nostro campo d'azione è comunque limitato solamente ad uno stanzino ed un corridoio e anche l'unica finestra presente risulta coperta da tapparelle e non viene mostrato nulla del mondo esterno.

Appare invece povero il comparto sonoro, rappresentato esclusivamente dai classici suoni dei computer (avvio del sistema operativo, ventole et similia) e da sole cinque canzoni che purtroppo inizieranno a stancare piuttosto in fretta.

Fortunatamente è possibile spegnere il lettore multimediale direttamente in gioco, proseguendo con i soli rumori dei vari PC sotto mano, ma sarebbe risultata sicuramente piacevole la presenza di rumori esterni o anche solo dei passi del personaggio mentre si muove nella stanza.

PC Building Simulator
Tra i giochi da far funzionare sui PC si possono trovare molti nomi famosi.

Titolo in commercio da pochi giorni, PC Building Simulator non è ovviamente esente da bug e glitch (in questi giorni è ad esempio facile osservare cavi spuntare da un case), ma da questo punto di vista The Irregular Corporation si sta prodigando molto bene con patch dalle uscite piuttosto serrate.

Ci troviamo di fronte ad un prodotto creato sicuramente bene, ma che difficilmente potrebbe attirare giocatori che non siano amanti dei titoli simulativi o dei lavori sui computer.

Disponibile in accesso anticipato per PC