Secondo un insider, Days Gone è stato rinviato per una "decisione puramente di business" e non perché Bend Studio abbia mancato qualche milestone fissata in fase di sviluppo.

A dimostrazione di ciò, lo slittamento sarebbe di pochissimi mesi rispetto alla fine del 2018, ovvero all'inizio dell'anno fiscale 2019, "ad esempio il prossimo aprile".

Secondo lo stesso insider, il rinvio sarebbe dovuto principalmente alla presenza di un altro open world, Red Dead Redemption 2, in arrivo a fine ottobre.

Se Activision ha avuto 'paura' del titolo Rockstar, anticipando il lancio del suo Call of Duty: Black Ops IIII ad inizio ottobre quando in genere la serie esce a novembre, figuriamoci Bend Studio, è il pensiero dell'insider.

Considerando quanto era apparso vicino al completamento nelle sue esibizioni pubbliche, è probabile che per DG sia andata veramente così.