Bayonetta 3 sarà un titolo in esclusiva per Nintendo Switch, e questo ha dato fastidio a non pochi videogiocatori.

Il suo creatore, Hideki Kamiya, ha dunque voluto chiarire la situazione una volta per tutte, pubblicando una serie di tweet dove viene spiegata la sua esclusività.

"Siamo un team di sviluppo che contatta i publisher e che riceve fondi in modo da coprire le spese", ha iniziato a spiegare Kamiya.

"Riguardo a Bayonetta 1, firmammo un contratto con SEGA ricevendo dei fondi da loro. In seguito ad un progetto ci venne dato il via per produrlo. Tutti i diritti sono di SEGA".

"Ai tempi la nostra compagnia era stata appena creata e non avevamo fondi sufficienti per poter creare un gioco multipiattaforma. Così, dopo aver parlato con SEGA, decidemmo di creare il primo capitolo su Xbox 360".

"Tuttavia, uno dei partner di SEGA decise di fare un porting anche su PlayStation 3 e recentemente hanno deciso di portarlo anche su PC via Steam. SEGA detiene i diritti su entrambe le piattaforme".

"Quando abbiamo deciso di creare Bayonetta 2, abbiamo ricevuto inizialmente fondi da SEGA, ma in seguito la produzione si è fermata. Nintendo si è quindi palesata offrendosi di continuare la produzione".

"I diritti perciò appartenevano sia a SEGA che Nintendo.  Quest’ultima decise di creare il gioco per WiiU e fu così gentile da fare anche un porting del primo. Per Bayonetta 3 si è deciso fin da subito di farlo su Nintendo Switch perché è grazie a loro se oggi parliamo di questo nuovo progetto".

"Lo sviluppo di un gioco è fatto anche di business, ed ogni compagnia ha una propria strategia. Sono sicuro che ogni persona coinvolta si dedicherà a anima e corpo a questo progetto".

"Sono contento che Bayonetta 3 sia realtà; ci vorrà un po’ per mettere a posto tutto quanto, ma sono sicuro che si trasformerà in una magnifica esperienza per ognuno di voi".

bayonetta