Qualche settimana fa vi abbiamo riportato la notizia di due ragazzi che, per via di una futile scommessa durante una partita a Call of Duty, hanno ucciso un uomo tramite la pratica dello "swatting".

Adesso si ha il nome del colpevole, Tyler Barriss, il quale è stato arrestato e adesso rischia una pena di 36 mesi di carcere e 300 mila dollari di pena pecuniaria.

L'uomo, che era stato precedentemente denunciato per degli allarme bomba, è stato arrestato in California il giorno 29 dicembre e estradato in Kansas ieri.

La legge del Kansas definisce omicidio involontario l’avere causato la morte di qualcuno come risultato della propria incoscienza.

A Barriss spettano ora più di due anni di carcere, a meno che non sia disposto a pagare la cauzione per la sua libertà, che ammonta a circa mezzo milione di dollari.

Call of Duty