Purtroppo, lontano da casa e dai miei preziosi dispensatori di videogiochi non ho potuto creare un articolo come i miei colleghi con tanto di screenshot di ognuno.

Mi è stato comunque chiesto di dichiarare il mio GOTY e mi trovo in una spiacevole situazione: quest'anno un sacco di giochi sono stati meravigliosi, ne ho giocati molti, altri sono ancora nel mio gigantesco backlog e tuttora sogno di trovare uno Switch sotto l'albero per poter mettere le mani su altri ancora.

Quindi, il mio GOTY di quest'anno è stato più difficile del solito. Devo sceglierlo per il gameplay? Per la storia? O devo buttarmi e dire la prima cosa che mi viene in mente?

Avevo stilato una piccola lista dei miei preferiti: Nioh, Final Fantasy XV, Torments: Tides of Numenera, Wolfenstein: The New Colossus, Nier Automata...

E quando mi sono seduto a scrivere questo pezzo avevo finalmente deciso: Final Fantasy XV! Poi ho visto che è uscito a fine 2016. Ops...

Quindi, il mio GOTY per il 2017 è...

Nier Automata!

Non ho mai giocato al primo capitolo di questa serie e ancora vago per il mondo alla ricerca di una copia per ps3 o spero in un remake (un giorno vi racconterò della mia ricerca durata più di dieci anni di un libro mai ristampato in Italia, giusto per dirvi che non mi arrenderò mai), però questo titolo aveva immediatamente attirato la mia attenzione e non per le prorompenti forme della protagonista.

Sebbene per motivi di pure meccaniche videoludiche avrei scelto Nioh (che è un gioco eccezionale), dovreste ormai sapere che la storia, per me, ricopre sempre un ruolo maggiore.

E Nier Automata ha saputo tenermi incollato allo schermo dall'inizio alla fine, con tutti i suoi finali e le sue interpretazioni, i colpi di scena e i momenti emozionanti, il tutto condito con un sistema di combattimento Platinum Games che fa fluire il tutto nonostante qualche problema qui e lì.

Propositi per il 2018?

Bayonetta 3, e non credo serva dire altro.