I due contendenti principale della scena battle royale sono indubbiamente Fortnite Battle Royale e PlayerUnknown's Battlegrounds, in arte PUBG, che ha iniziato il genere.

Ma, al di là della dialettica propria di chi vuole rendere suo un genere e chi copia senza vergogna, quali sono le differenze tra i due giochi?

fortnite

Fortnite Battle Royale vs. PUBG

In primis, Fortnite Battle Royale è gratuito per PC, PS4 e Xbox One.

PUBG è disponibile al prezzo di €29,99 in Accesso Anticipato su Steam e in Game Preview su Xbox One (dal 12 dicembre).

Quanto al gameplay, in Fortnite i movimenti fanno molto più rumore, e quindi è bene prestare attenzione sia a come ci si muove, sia ad ascoltare i passi degli avversari.

Nel titolo di Epic Games ci si può soltanto accucciare per fare meno rumore e mirare meglio, ma non ci si può stendere al suolo diversamente da PUBG.

Inoltre, i colpi esplosi lasciano una traccia che permette di seguire e scovare la posizione del giocatore attaccante.

I veicoli, contrariamente da PlayerUnknown's Battlegrounds dove si può guidarli, servono solo come copertura.

In PUBG non c'è l'elemento della tempesta, che alcuni giocatori più ferrati utilizzano addirittura come mezzo difensivo.

Infine, non si possono usare accessori di potenziamento delle armi, anche se di queste esistono versioni migliori.

Queste le principali differenze tra i due titoli: non si può parlare di una vera e propria semplificazione in Fortnite, ma di sicuro Battlegrounds sembra più militaresco e tattico.

Raccontateci la vostra esperienza nei commenti in basso.