The Game Awards, edizione 2017, è ormai prossimo al calcio d'inizio e in tanti ci si chiede cosa aspettarsi da questa nuova serata a sfondo videoludico.

Dalle nostre parti saranno le 2:30 nella notte tra il 7 e l'8 dicembre, quindi com'è ormai tradizione tocca fare le ore piccole.

Mentre per le premiazioni attendo con curiosità soltanto l'assegnazione dell'award per il gioco dell'anno, è chiaro che la mia attenzione, come immagino la vostra, sia rivolta al lato degli annunci.

Che cosa dobbiamo attenderci, in sostanza, da The Game Awards 2017?

the game awards 2017

The Game Awards: gli anni precedenti

Prima di farsi delle aspettative, è bene recuperare al volo quelli che sono stati gli annunci delle edizioni precedenti di The Game Awards.

Generalmente si è trattato di nuovi trailer di giochi già noti o annunci di titoli di "seconda fascia" oppure indie e produzioni digitali.

2016

Il 2016 era stato obiettivamente abbastanza debole e lo ricordiamo perlopiù soltanto per il secondo trailer di Death Stranding:

  • Dauntless annuncio
  • Bulletstorm: Full Clip Edition annuncio
  • Death Stranding trailer
  • Marvel’s Guardians of the Galaxy: The Telltale Series annuncio
  • Prey gameplay
  • Halo Wars 2 trailer
  • The Legend of Zelda: Breath of the Wild trailer e video "Let's Play"
  • Mass Effect: Andromeda gameplay trailer

2015

Nel 2015 lista fu più lunga ma non per questo ci fu molto altro all'infuori di un elenco di trailer e qualche data.

Anche in questo caso c'è lo zampino di Kojima: l'edizione viene ricordata per la querelle con Konami che gli impedì di ritirare i premi per Metal Gear Solid V: The Phantom Pain.

  • Mortal Kombat X DLC reveal (Leatherface, Xenomorph, Bo Rai Cho, Tri-Borg)
  • Where the Water Tastes Like Wine annuncio
  • Shaq Fu: A Legend Reborn trailer
  • Uncharrted 4: A Thieve's End cinematic trailer
  • Batman: A Telltale Game Series annuncio
  • Psychonauts 2 annuncio
  • Quantum Break cinematic trailer
  • Shadow Complex Remastered annuncio
  • Rocket League data per Xbox One
  • The Walking Dead: Michonne data
  • Far Cry Primal trailer

2014

Il 2014, prima edizione di The Game Awards, fu invece con ogni probabilità quella più ricca, anche perché PlayStation Experience non esisteva ancora.

E infatti ad impreziosire la lineup ci furono diversi titoli di Sony:

  • Super Mario Maker trailer
  • Metal Gear Online premiere trailer
  • Tacoma annuncio
  • Bloodborne trailer
  • The Banner Saga 2 annuncio
  • EA/Hazelight teaser (sarebbe poi diventato A Way Out)
  • Adr1ft finestra di lancio
  • Before
  • The Order: 1886 trailer
  • Until Dawn finestra di lancio
  • The Witcher 3 reveal secondo personaggio giocabile
  • No Man's Sky trailer
  • Godzilla (Bandai Namco) localizzazione
  • Dungeon Defenders II PS4 reveal
  • King's Quest annuncio
  • Human Element annuncio (poi cancellato)
  • The Legend of Zelda: Breath of the Wild primo gameplay (Wii U)

the game awards

The Game Awards 2017: le aspettative

Ed eccomi qui con il promesso elencone delle mie aspettative.

Chiaramente, mi asterrò dalle ovvietà (guardando alle edizioni precedenti) come un primo trailer della stagione conclusiva di The Walking Dead: The Telltale Series.

Allo stesso modo non parlerò di Devil May Cry V e Soul Calibur 6 visto che si sa ormai per certo della loro esistenza e c'è soltanto da scegliere dove li vedremo tra PlayStation Experience e il prossimo E3.

Se proprio dovessi puntare su uno dei due, scommetterei più su Soul Calibur 6 che non dovrebbe avere alcun legame di esclusiva con Sony ma al più mollare Xbox One.

the game awards 2017

Superman di Rocksteady - annuncio

Con Justice League ancora negli occhi, è possibile che sia questa l'occasione giusta perché Warner Bros. dia luce verde all'annuncio del nuovo gioco di Rocksteady.

Negli ultimi anni si è fatto un gran parlare della possibilità che questo non sia altro che un titolo dedicato a Superman.

L'Uomo d'Acciaio è uscito piuttosto bene dall'operazione reboot un po' sgangherata della DC al cinema, nonostante un avvio balbettante con Man of Steel.

Allora perché non riavviarne l'epopea anche nei videogiochi, affidandola a chi ha resuscitato il Cavaliere Oscuro con la trilogia di Arkham?

Pare indicarlo anche il buon numero di screenshot oggetto di leak nei mesi passati.

Non escluderei, oltre al classico trailer cinematografico, anche una buona dose di gameplay, visto che Rocksteady è rimasta nell'ombra per un bel pezzo dopo Batman: Arkham Knight (metà 2015).

the game awards 2017

The Legend of Zelda: La Ballata dei Campioni - data d'uscita

Nintendo ha fatto sapere che avrà una presenza massiccia ai The Game Awards, ma non mi aspetto grandi annunci visto che ormai è certo un Direct per gennaio.

Per chiudere l'annata straordinaria in modo degno, questa sarebbe l'occasione ideale per presentare la data d'uscita del DLC La Ballata dei Campioni.

The Legend of Zelda: Breath of the Wild, è ufficiale, riceverà il suo secondo add-on entro l'anno e una vetrina del genere sarebbe abbastanza da coprire una gestione del lancio un po' raffazzonata.

Non è da escludere a priori un lancio entro una settimana o addirittura seduta stante del contenuto aggiuntivo per Nintendo Switch.

Le Prove Leggendarie risale ormai a luglio, una vita videoludica fa, e l'impressione è che Nintendo voglia chiudere quest'anno il discorso Zelda per liberare quelle risorse per altro (un nuovo Zelda, ovviamente).

the game awards 2017

Shadow of the Tomb Raider - annuncio

Ormai lo sanno anche i muri - il prossimo capitolo della serie videoludica con Lara Croft sarà Shadow of the Tomb Raider.

Non sappiamo se si tratterà di un terzo capitolo conclusivo per la saga di Young Lara o di un'operazione in stile Batman: Arkham Origins, visto il cambio di sviluppatore e l'avvicinarsi della pellicola tratta da Tomb Raider 2013.

In principio fu un artwork avvistato in una metropolitana di Montreal, dove il gioco è in lavorazione (Crystal Dynamics è impegnata sul progetto Avengers, ma secondo me non sarà della partita ai TGA).

In ultimo fu, a metà anno, una community manager che spiegò come l'annuncio non sarebbe arrivato tra E3 e Gamescom ma che comunque ci sarebbero state novità entro fine anno.

The Game Awards sarebbe il palcoscenico giusto per gettare la maschera, specialmente perché finora Square Enix si è assicurata di offrire una vetrina "sicura" per Tomb Raider, lontana dalla calca dei grandi reveal di massa (Rise of the Tomb Raider fu presentato alla Gamescom).

Trattandosi di un'iterazione multipiattaforma fin dal primo momento, la serata imbastita da Geoff Keighley potrebbe essere il porto sicuro tanto desiderato dall'editore e una rampa di lancio per il film del prossimo anno.

the game awards 2017

Borderlands 3 - annuncio

Anche questo un annuncio telefonatissimo che non sappiamo quando potrebbe arrivare.

Ma, prendendomi qualche rischio che ci sta sempre, potrei puntare su un Borderlands 3 finalmente ufficializzato a The Game Awards 2017.

A suggerirmelo è la presenza dello scorso anno di Randy Pitchford all'evento (in veste di publisher per il remaster di Bulletstorm).

Inoltre, l'esistenza del gioco è il segreto di Pulcinella da molto, troppo tempo e quindi il margine per preparare qualcosa da mostrare al pubblico c'è stato ampiamente.

Come per il Superman di Rocksteady, probabilmente anche di più, sarebbe persino deludente non vedere un gameplay trailer oltre ad un semplice teaser.

2K Games, inoltre, non mi è mai parsa troppo a suo agio con l'E3...

the game awards 2017

Death Stranding - gameplay

Infine, mi prendo un altro rischio dicendo che Death Stranding non soltanto sarà a The Game Awards - com'è ovvio che sia - ma ci sarà perfino con del gameplay.

All'evento ci saranno Hideo Kojima, Guillermo del Toro e Norman Reedus, i tre pilasti dell'esclusiva PS4 insieme a Mads Mikkelsen (che invece se ne starà al calduccio a casa sua).

I tre presenteranno degli award: non escluderei quello per il Gioco dell'Anno vista l'importanza degli ospiti e la rilevanza del loro titolo, che potrebbe essere mandato in onda alla fine della cerimonia per tenerci incollati agli schermi fino all'ultimo secondo utile.

Dopo due trailer che hanno lasciato il segno, è decisamente l'ora di farci capire di più sulla trama e sulle meccaniche di gioco vere e proprie.

Al di là dei pipponi mentali sulla storia, che non credo verranno sbrogliati in questa occasione, c'è da capire di più sui personaggi, sul loro ruolo, e sull'ambientazione.

In aggiunta, c'è da andare oltre i sofismi di Kojima, che nelle sue ultime apparizioni (penso allo scorso TGS) ha parlato di connessioni, di multiplayer che c'è e non c'è, alla larga di open world ma non ha mai voluto mettere i puntini sulle "i".

Trattandosi del primo lavoro post-Metal Gear Solid del game director, quest'ultimo ha da dimostrare parecchio e The Game Awards potrebbe rivelarsi una tappa fondamentale nel processo che porterà non soltanto al lancio del gioco ma anche, e soprattutto, all'affermazione del suo autore nell'Olimpo dei creatori di esperienze videoludiche.

Poca roba, insomma.