Come spesso succede nell’arco vitale di un titolo mobile, anche per Super Mario Run si era legittimamente spento un po’ l’interesse nei confronti dell’esordio dell’idraulico-non-più-idraulico nel mondo mobile.

Tuttavia, il 29 settembre scorso, Nintendo ha pubblicato un corposo aggiornamento per il titolo. Aggiornamento gratuito, ma che avrà “effetto” solo sulle versioni complete di Super Mario Run (peraltro, fino al 12 ottobre è scontato del 50%).

Il changelog completo comprende: aumento del numero massimo di Toad nel regno a 99.999; nuovi elementi da sbloccare per decorare il regno (davvero tanti); introdotti dei miglioramenti relativi all’icona del giocatore, ora è possibile visualizzare il proprio Mii di Miitomo; è possibile trovare gli amici tramite l’account Nintendo; introdotte le medaglie di Game Center e Google Play; altri cambiamenti e miglioramenti minori.

Inoltre, sarà possibile giocare utilizzando la propria musica in sottofondo. Che sia tramite, che so, Spotify o le canzoni salvate semplicemente nel telefono, ora è possibile mettere in pausa la musica di gioco in qualsiasi momento con un pulsante presente sempre a schermo.

Giusto perché non sarebbe un gioco Nintendo altrimenti, se attiverete questa funzionalità, il personaggio che state usando in quel momento indosserà delle cuffie. La Nintendo Difference.

Super Mario Run.
L'Altra Principessa.

Ma i cambiamenti più importanti sono l’introduzione della modalità Remix 10 e i nuovi mondi Stella.

In Remix 10 vengono proposti dieci livelli, precisamente dei “riassunti” dei livelli già esistenti da completare in sequenza. Per farlo bisogna spendere gli stessi biglietti sfida per le Sfide Toad, ma il funzionamento e le ricompense sono ben diversi.

I livelli sono molto brevi, roba di qualche secondo, e si possono raccogliere fino a tre monete particolari color arcobaleno. Ogni sequenza di dieci livelli conclude una serie, per così dire, per la quale va speso un biglietto.

Con queste medaglie raccolte nei livelli si potranno collezionare nuovi oggetti per decorare il Regno dei Funghi, ma superandone molti si può salvare la principessa Daisy (che fa il suo esordio in Super Mario Run). In parole povere, Daisy potrà essere inserita nel pool di personaggi del gioco, e si potrà fare affidamento sul suo doppi salto, abilità unica del gioco.

Super Mario Run
Le principali novità.

Il Mondo Stella (o World Star, se vi piace di più come suona) è invece la trasposizione mobile dei classici mondi Stella dei titoli canonici di Mario.

In buona sostanza sono livelli dove la creatività degli sviluppatori ha libero sfogo. Ci sono nuovi nemici, nuove dinamiche ed elementi di gioco, ed altrettante monete viola, nere e rosa da collezionare, come nei livelli normali. La cosa interessante è che non sono disponibili da subito, ma vanno sbloccati giocando.

Le richieste per lo sblocco dei suddetti non sono neanche semplici, e richiedono molta pazienza ed impegno. Per alcuni di questi si deve, ad esempio: completare un livello specifico senza mai colpire un goomba; completare un livello con più di 300 monete, e un altro ne richiede meno di 5 invece; vincere tre Sfide Toad di fila.

Quindi, Super Mario Run riceve una sorta di endgame che sinceramente non ci aspettavamo. C’è anche quella corsa al collezionismo con i tanti, nuovi oggetti introdotti per abbellire il Regno dei Funghi, un elemento che tra forzieri, buste, ed altri artifici vanno sta diventando una moda nel mondo del gaming.

Insomma, le soste in bagno adesso saranno ancora più lunghe del solito.