La modalità Ultimate Team di FIFA non ha certo bisogno di presentazioni, dimostrandosi ogni anno la più apprezzata del simulatore calcistico targato Electronic Arts e EA Sports.

Milioni e milioni di utenti ogni anno costruiscono la propria squadra dei sogni in FUT, acquistando o trovando nei pacchetti i campioni del calcio moderno e passato con i quali comporre un dream team che possa scalare le vette delle classifiche mondiali.

Ultimate Team torna ovviamente in FIFA 18, e si presenta con alcune nuove feature che mirano ad allargare ancora di più l'enorme community che si è sviluppata attorno a questa modalità.

Oltre al passaggio da Leggende a Icone e all'introduzione delle sfide giornaliere, oggi faremo la conoscenza della nuova modalità di FUT dedicata ai giocatori single-player, Squad Battles, che fa il suo debutto proprio in questo capitolo di FIFA.

FIFA 18
Il sistema di ricompense di Battles è molto simile a quello della modalità FUT Champions.

Da sempre Ultimate Team pone un fortissimo accento sulla competitività tra giocatori, che scontrandosi faccia a faccia sui campi di diverse leghe e tornei possono guadagnare dei preziosi premi sia in termini di valuta di gioco che di pacchetti gratuiti.

Squad Battles vuole invece orientarsi a coloro che non amano il calcio multigiocatore di Electronic Arts e preferiscono affrontare l'IA di FIFA 18. Questa fascia di utenti è stata alquanto trascurata in FUT nelle precedenti edizioni del simulatore calcistico, e gli sviluppatori hanno voluto finalmente dedicare una modalità specifica per questi giocatori.

In Squad Battles affronteremo le rose di altri membri della community, ma queste saranno governate dal computer piuttosto che da spietati avversari umani. Vincendo i match scaleremo una particolare classifica che ogni settimana, in base al nostro piazzamento, ci permetterà di riscattare delle ricompense proprio come succede nei tornei multigiocatore.

FIFA 18
Prima di avviare un match potremo scegliere la difficoltà, in base alla quale riceveremo un numero di punti diverso in caso di vittoria.

Il meccanismo con il quale Battles premia i giocatori è simile a quello di un'altra modalità che è stata aggiunta a Ultimate Team solo di recente, FUT Champions: avremo un intervallo di tempo (di solito una settimana) per giocare e vincere più partite possibili, acquisendo punti con i quali scalare le diverse leghe che compongono la classifica.

Le leghe richiamano il tipico sistema di classificazione dei metalli, il che significa che cominceremo il nostro percorso in Bronzo 3 per arrivare prima in Bronzo 2 e poi in Bronzo 1, e da lì all'Argento che sarà anch'essa divisa in 3 livelli. A seguire ci sarà l'Oro, la lega Fuoriclasse e la parte finale della classifica dedicata alla top 100 dei giocatori di questa modalità.

FIFA 18
Le leghe più alte faranno vincere dei premi davvero importanti.

A fine settimana riceveremo i premi della lega nella quale ci siamo piazzati, che potranno variare da i due pacchetti prestito della lega Bronzo 3 ai due pacchetti ultimate e 39 mila crediti della lega Fuoriclasse 1. Insomma, siamo certi che con queste ricompense i giocatori saranno decisamente invogliati ad affrontare la lunga scalata verso la cima della classifica.

Le partite Squad Battles però non saranno dei semplici match contro l'IA come quelli che i giocatori più navigati avranno sperimentato in altre modalità come Carriera e Calcio d'inizio: ogni team della community avrà dalla sua anche il livello di intesa di FIFA Ultimate Team, che renderà le partite significativamente più difficili rispetto alle altre contro il computer.

Nonostante il risultato rotondo con cui si è concluso a nostro favore il primo match della nuova modalità, fin dai primi minuti è stato evidente come sembrasse di trovarci di fronte a un giocatore in carne ed ossa, piuttosto che a una semplice IA.

L'introduzione del fattore intesa all'interno di una partita single-player ha reso la squadra avversaria imprevedibile, aggressiva, con un giro palla tanto rapido quanto originale. Questo fa sì che giocare a Squad Battles sia non solo remunerativo dal punto di vista della costruzione della rosa, ma soprattutto sinceramente divertente.

FIFA 18
Nonostante il risultato finale sia stato poi a nostro favore, nel primo tempo siamo rimasti sorpresi dalla qualità del gioco del team affrontato in Squad Battles.

EA Sports ha annunciato inoltre che nel corso dell'anno saranno aggiunte delle squadre speciali tra quelle della community, le rose realizzate direttamente da celebrità e campioni del mondo del calcio che potremo affrontare noi stessi sul campo in Battles.

Non sappiamo al momento quali saranno le ricompense di questi eventi particolari, ma questa è sicuramente un'ottima idea per convogliare l'attenzione dei giocatori sulla modalità. Del resto, chi non vorrebbe giocare contro una squadra realizzata da Cristiano Ronaldo in persona?

Migliorare Ultimate Team dopo FIFA 17 non era affatto facile, ma il team di sviluppo ha scelto la strategia migliore per farlo, quella di pensare alla propria fanbase e ai desideri di questa. Squad Battles va finalmente a completare del tutto l'offerta posta da FUT e da FIFA 18, un'offerta semplicemente non paragonabile a quella della concorrenza.

Vi ricordiamo che FIFA 18 sarà disponibile a partire dal prossimo 29 settembre per PC, Xbox One, Xbox 360, PlayStation 4, PlayStation 3 e Nintendo Switch.