Il debutto dell'esclusiva Xbox avvenne nell'ormai 2005 sulla prima console creata da Microsoft e già dodici anni fa il cammino della saga Forza Motorsport aveva delineato un profondo cambiamento e punto di partenza per i racing game. In quegli anni, prima della popolarità degli shooter, i titoli a quattro ruote la facevano da padroni, soprattutto il settore rally, e le file per poterli provare anche solo in sala giochi erano lunghissime. Forza arriva poco dopo i sedili rigidi ed i volanti lacerati usufruibili con pochi spicci, portando il brivido delle quattro ruote comodamente sul nostro divano e con un pad in mano.

Adesso, autunno 2017, la popolazione di giochi automobilistici è talmente ampia da perdere il conto di quanti produttori e sviluppatori hanno investito in questa determinata categoria con sottogeneri più o meno simulativi, o creando un'esperienza divertente di guida rispetto ad una più selettiva e professionale. Con il tempo Forza Motorsport ha subito cambiamenti ma ha lasciato la proprio natura invariata al tempo stesso.

Anche in questo capitolo, seppur limitato nella propria versione demo al momento, le novità sono tangibili e subito d'impatto ma non facciamo alcuna fatica a riconoscere che senza ombra di dubbio il lavoro svolto viene dalle sapienti mani di Turn 10 in collaborazione con Microsoft Studios. Disponibile da ieri, con circa 17 GB di peso, potete avere un assaggio di quanto tra pochi giorni Forza Motorsport 7 ha da offrire.

All'avvio vi troverete in un menù completamente rinnovato anche se non del tutto definitivo ma ideato per rappresentare una parte dell'offerta, dandovi subito accesso a tre particolari specialità. La prima, da cui è giusto iniziare, è il consueto battesimo dell'ammiraglia. Una tradizione difficilmente sacrificabile e che rende ancora speciale e unico l'approccio che da sempre la serie Forza, sia Motorsport che Horizon, ha sempre concesso al giocatore.

Quest'anno la regina in Forza Motorsport 7 è proprio una Porsche, marca e licenza tanto combattuta per le esclusive Microsoft, di cui ne abbiamo solo goduto con espansioni o pacchetti auto a pagamento in un momento ben lontano dal lancio del titolo. Stavolta le tedesche di Stoccarda sono lì ad aspettarci all'avvio, ma una in particolare ci darà il benvenuto: la Porsche 911 GT2 RS. Oltre a mostrarsi in tutta la sua bellezza in copertina e di una presentazione ufficiale non nel Salone di Francoforte ma proprio sul palco dell'E3 2017 durante la conferenza Microsoft, adesso ne potrete anche valutare la potenza, almeno virtualmente.

La carrozzeria della nuovissima 911 scintillerà sotto il sole cocente e accecante di Dubai, tra frammenti cittadini e sprazzi di dune incontaminate del deserto. Non a caso, il caposaldo dello sfarzo arabo, accoglie una delle strade più veloci del mondo che ha ospitato molti dei test delle supercar odierne e dei programmi dedicati che gli appassionati seguono in tv; per citarne uno a cui il titolo è dedicato, un indimenticabile corsa di Top Gear con la McLaren P1.

Passiamo ad analizzare i fatti più concreti che questa prova di Forza Motorsport 7 ci offre in attesa del lancio ufficiale. Appena messe le ruote sull'asfalto ed impugnato il volante non si può che ammirare quanto lavoro è stato svolto in termini grafici. Siamo ben lontani da esprimerci in maniera definitiva ma l'aspetto estetico è sicuramente una delle prime cose che vi colpirà, dal dettaglio alla pulizia di texture. Essendo un PlayAnywhere si potrà già fare una prima valutazione seppur preliminare della capacità di questo titolo sia su Xbox One che su PC, aspettando Xbox One X per poter esprimere un parere esaustivo e definitivo.

L'accuratezza e la fedeltà in termini di pista e location ma soprattutto delle vetture è sempre stato un fiore all'occhiello per la saga che anche in questo caso compie un lavoro maniacale in questo frangente. E l'esperienza non può che migliorare una volta alzati i cavalli e esplorando la pista. Il modello di guida è affidabile, la percorrenza e la tenuta di strada si proclamano anche stavolta coerenti rendendo un piacere macinare i chilometri che ci separano dalla bandiera a scacchi, il tutto incorniciato da un background notevole e davvero costituito da minuscole sbavature.

forza motorsport 7
Condizioni meteorologiche avverse: check.

Anche l'interfaccia è stata notevolmente minimizzata e semplificata lasciando spazio alla pista e alla nostra vettura, tenendo pulito un HUD che non ha bisogno di sovrastare lo schermo con indicazioni superflue. Quel che conta infatti rimane a margine della nostra visuale con le informazioni necessarie allo svolgimento della gara, intervallate dalle notifiche a scomparsa di efficienza di gestione della traiettoria in curva che riesce a non distrarci dalla nostra corsa.

Essendo una demo, le impostazioni su cui possiamo mettere mano sono praticamente nulle ed in proposito ci riserviamo di poter analizzare a fondo le implicazioni di diverse difficoltà e aiuti alla guida ma soprattutto, probabilmente una delle caratteristiche che potrà più incidere sulla nostra carriera, la difficoltà dei drivatar. Questo aspetto sarà sicuramente una parte cruciale in fase di responso definitivo, dato che le auto presenti in pista sono 24 e poterne decidere i comportamenti aggressivi o lascivi avrà importanza più che incisiva sia sulla affidabilità che sulla resa grafica e fps.

Inoltre potrete testare altre due opzioni di gioco nella prova di Forza Motorsport 7, ovvero mettersi a bordo di un camion al Mugello o immergersi nel Nurburgring con la pioggia. Nel primo caso siamo di fronte ad una novità in tutti i sensi. Finora abbiamo assistito ad un parco auto composto da utilitarie, supercar, hypercar o vecchie glorie del passato. Come annunciato in questo periodo, dopo il reveal ufficiale di qualche mese fa, nel parco auto la varietà di classi sarà davvero incisiva, tanto da ospitare anche limousine con gare dedicate.

Ovviamente, ritorniamo nei limiti predisposti attualmente e definiamo una piacevole sorpresa tale aggiunta ed anche divertente. Sicuramente implementare delle particolari gare a bordo di questi mostri della strada può garantire uno spezzanoia sulla lunga carriera che ci troveremo ad affrontare. Oltre ad essere divertente però, non si scade mai nell'arcade o nel grossolano, anzi, competere in questa specialità sarà impegnativo grazie ad una resa affidabile e a sfidanti tenaci. Insomma, parlando chiaramente, se l'idea di guidare un camion vi farà sorridere inizialmente, dopo pochi metri vi renderete conto che la guida di un veicolo pesante in un titolo di questo tipo richiede tutta la vostra concentrazione.

forza motorsport 7
La cura degli interni è a un livello superiore.

Per chiudere il pacchetto menzioniamo il clima. Il ciclo giorno notte è stato implementato in precedenza e già ne conosciamo la resa. Quello che ha diviso molto l'utenza e la critica, senza a mio avviso fondamento per il momento, è la presenza del clima dinamico. Le voci che si sono rincorse contrappongono un meteo scriptato per lo più con piccoli momenti di dinamicità. Quello che invece serve sapere, almeno in questo fase prima del rilascio è il comportamento dell'auto quando si ha pioggia più o meno intensa. Altre considerazioni saranno successivamente analizzate nel dettaglio quando si avrà davvero la possibilità di poter metter mano alla versione finale.

La pioggia ormai è fondamentale in questi titoli, aggiungendo una sfida ulteriore e scenari con resa grafica ben diversa. Senza darne una sentenza, il circuito tedesco ci offre delle sensazioni fedeli, e la nostra vettura ha perfezionato la resa dal capitolo precedente, non perdonando una traiettoria sbagliata o una staccata troppo profonda dove vi sono pozze. Stessa cosa si può dire se le nostre ruote finiscono sull'erba bagnata o su un cordolo che diviene così scivoloso compromettendo la traiettoria ed obbligandoci ad affrontare la gara con uno stile di guida diverso.

Ultimo frangente che analizziamo sta nella personalizzazione. Seppur non disponibile l'accesso al menù completo, con queste tre prove si può capire quanto il nostro personaggio subirà dei cambiamenti. Infatti, prima di avviare una gara potrete notare la possibilità di scegliere il vestiario del vostro alterego, suddivisi anche in rarità che crediamo sarà collegato ad elementi sbloccabili con la carriera o eventuali ricompense.

Tirando le somme la demo proposta per Forza Motorsport 7 è piccola e molto limitata, difficilmente appaga la voglia dei giocatori nello scoprire cosa Turn 10 ha creato ma in definitiva la buona notizia è che manca davvero poco all'uscita!